/ Toro

Toro | 25 gennaio 2019, 07:00

26 gennaio 1919, nasce una leggenda granata: Valentino Mazzola

Il Torino celebra il centenario della nascita del capitano degli Invincibili con una giornata ricca di iniziative, prologo di ciò che avverrà il 4 maggio, in occasione del settantesimo anniversario della tragedia di Superga

26 gennaio 1919, nasce una leggenda granata: Valentino Mazzola

Il 26 gennaio 1919 nasceva una leggenda del calcio, Valentino Mazzola. Il capitano degli Invincibili avrebbe compiuto 100 anni, se fosse stato ancora vivo, invece da quasi settant'anni è volato in cielo, assieme ai suoi compagni del Grande Torino, a seguito della tragedia di Superga.

Per onorare la memoria del giocatore più forte della storia granata, numero 10 che aveva classe, potenza, visione di gioco e un bagaglio tecnico che gli avrebbe permesso di primeggiare anche nel calcio di oggi, sabato 26 gennaio il Torino FC organizza una giornata ricca di eventi. L’appuntamento per la gente granata e per tutti gli appassionati sportivi è allo stadio Filadelfia, a partire dalle ore 14.30, con ingresso libero.

L'evento sportivo del pomeriggio sarà il Triangolare - riservato alla categoria 2008 - tra le rappresentative di Torino, Inter e Venezia. Prima del calcio d’inizio, ci sarà la presentazione ufficiale del francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico e distribuito dalle Poste Italiane dedicato a Valentino Mazzola, cui seguirà la cerimonia con l’apposizione dell’annullo figurato da parte dei dirigenti del Torino Football Club e di Poste italiane. Dopo le partite spazio per gli interventi degli illustri ospiti e premiazioni degli atleti.

Sarà un'occasione per vedere o rivedere figli e nipoti d'arte di quei campioni che condivisero l'epopea del Grande Torino. Da Franco Ossola jr a Gigi Gabetto, dai nipoti di Ballarin a quelli di Martelli, con l'annunciata presenza di Sandro Mazzola: sarà, insomma, una sorta di prova generale in vista della commemorazione dei 70 anni di Superga, che andrà in scena il prossimo 4 maggio.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium