/ Atletica

Atletica | 26 gennaio 2019, 08:00

Domenica 27 gennaio a Torino la Corsa per la Memoria

Due i percorsi: una corsa sportiva di 8 km e una “stracittadina” di 4 km. Iscrizioni aperte sul sito: ucei.it/runformem

Domenica 27 gennaio a Torino la Corsa per la Memoria

Torna, per il terzo anno consecutivo, la Run for Mem, la “corsa per la Memoria” organizzata dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino, in occasione del Giorno della Memoria.

E’ Torino la città prescelta quest’anno per ospitare l’evento sportivo, non competitivo, che avrà luogo domenica 27 gennaio 2019, in concomitanza con la data del calendario civile dedicata al ricordo della Shoah e dei crimini contro l’umanità commessi dal nazifascismo.

La corsa nasce con l’intento di ricordare i drammatici eventi della Shoah e della seconda guerra mondiale, lanciando al contempo un messaggio positivo, di speranza, veicolato dalla forza gioiosa e vitale di una giornata all’insegna dello sport condivisa con tutta la cittadinanza.
Sono due i percorsi ai quali è possibile partecipare, iscrivendosi gratuitamente sul sito dell’UCEI (ucei.it/runformem): una corsa sportiva di 8 km, e una “stracittadina” di 4 km. Ogni tappa è collegata con un evento storico, relativo alla Memoria cittadina dei tragici eventi che hanno coinvolto Torino e la sua Comunità ebraica durante la seconda guerra mondiale. Presso alcune tappe è previsto un evento commemorativo relativo alla Memoria. (Vedi allegato TAPPE Run for Mem 2019).

Testimonial d’eccezione è Shaul Ladany, podista olimpionico israeliano dalla storia straordinaria, oggi 82enne, sopravvissuto al campo nazista di Bergen Belsen e all'eccidio di atleti israeliani avvenuto alle Olimpiadi di Monaco del 1972. Una vicenda umana, la sua, che lo rende un Testimone d’eccezione.

La partenza è prevista, per ambedue le corse, domenica 27 gennaio da Piazza Madama Cristina alle 11.15 (raduno alle 10.30). Queste le tappe dei due percorsi:

Corsa sportiva: Piazza Madama Cristina - Piazzetta Primo Levi (Sinagoga) - Piazza Carlo Felice (giardini fronte Stazione di Porta Nuova) - Piazza CLN - Via Verdi (Università - Rettorato) – Mole Antonelliana – Via Asti (Caserma La Marmora) – Piazza Carlo Emanuele II - Piazza San Carlo.

Corsa “stracittadina”: Piazza Madama Cristina - Piazzetta Primo Levi (Sinagoga) - Piazza Carlo Felice (giardini fronte Stazione di Porta Nuova) - Piazza CLN - Via Verdi (Università - Rettorato) – Mole Antonelliana – Piazza Carlo Emanuele II – Piazza San Carlo.

L’evento è patrocinato da:Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ambasciata di Israele in Italia, Regione Piemonte, Comune di Torino, CONI, Agenzia Ebraica (Sochnut), Associazione Levi-Montalcini, Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, ANED – Associazione Nazionale Ex Deportati Politici, Fondazione Museo della Shoah di Roma, COREIS, Religions for Peace, Unione Giovani Ebrei d’Italia, Goethe Institut Turin, Istituto di Studi Storici “Gaetano Salvemini”, Comitato Regione Piemonte per l’affermazione della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, Polo del ‘900, Museo Diffuso della Resistenza,  ISTORETO, CDEC, Università degli Studi di Torino, Ufficio Scolastico Regionale Piemonte, Comunità Ebraica di Casale Monferrato, Comunità Ebraica di Vercelli, MEIS – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, MACCABI Italia, Chiesa Valdese Torino, RAI-Radio Televisione Italiana.

R.G..

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium