/ torinosportiva.it

torinosportiva.it | 26 gennaio 2019, 18:28

Reale Mutua Torino ’81 Iren, altra vittoria nei secondi finali: questa volta ne mancavano ventinove

Partita vinta 13 a 12 contro Civitavecchia

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La Reale Mutua Torino ’81 Iren esce dalla Piscina Monumentale con tre punti preziosissimi in chiave classifica. La formazione giallo-blu ha la meglio su Civitavecchia imponendosi 13-12. Un altro match vinto nei secondi finali. Questa volta ne mancavano ventinove. Una vittoria fondamentale che permette ad Azzi e compagni di rimanere agganciati ad Ancona. I marchigiani sono usciti con un successo dalla trasferta contro Sori. Formazione torinese che, momentaneamente, si trova al secondo posto in graduatoria. Camogli, infatti, recupererà la partita contro Bologna mercoledì 20 febbraio.

Il match di questo pomeriggio non tradisce le attese e vede due squadre in vasca che si affrontano senza esclusione di colpi.

I laziali partono molto bene e dopo meno di quattro minuti si trovano avanti nel punteggio di tre reti (1-4). I ragazzi guidati da coach Simone Aversa, però, non si scompongono e grazie alle marcature di Azzi e Brancatello tornano in partita già al termine del primo parziale (3-4).

Stesso punteggio anche dopo la prima metà di gara: meglio, dunque, Civitavecchia che si dimostra più concreta e sfrutta alla perfezione le disattenzioni difensive dei giallo-blu.

Sul punteggio di 6-8 inizia il terzo periodo ed è proprio in questo momento che il match prende la direzione desiderata dai padroni di casa che, grazie ad altre due reti di Brancatello e alle segnature di Cialdella e Vuksanovic chiude questi otto minuti con il parziale di 4-1, portandosi sul 10-9.

L’ultima frazione vive di episodi, da una parte e dall’altra. I ragazzi di coach Pagliarini, però, continuano a lottare e a crederci e a meno di tre minuti dal termine dell’incontro riescono nuovamente a mettere la testa avanti, 11-12. Gli ultimi due minuti di gara, però, vedono una Torino ’81 molto concentrata e determinata: prima Vuksanovic e poi Azzi regalano il nuovo sorpasso. I torinesi, poi, negli ultimi diciannove secondi si difendono con ordine e un’ottima risposta di Aldi permette ai suoi compagni di rimanere avanti nel punteggio e di chiudere sul 13-12 la sfida.

Queste le parole di coach Simone Aversa al termine del match: “Siamo molto contenti per la vittoria, ma ci sono ancora ampi margini di miglioramento. In fase difensiva abbiamo regalato troppe occasioni ai nostri avversari concedendo diverse contro-fughe. Sono soddisfatto, invece, per le reti segnate. Abbiamo espresso un buon fraseggio in attacco e anche nelle situazioni di superiorità numerica siamo stati cinici. Sono sicuro che migliorando in difesa potremo permetterci di gestire con più tranquillità le partite, senza trovarci a rincorrere i nostri avversari, come è capitato in queste due ultime partite in particolare. Dall’altra parte bisogna dire che gare di questo tipo ti permettono di crescere tanto sotto l’aspetto della tenuta mentale e per i nostri giovani in rosa sono una palestra importante. Ci tengo a fare i complimenti ai nostri avversari per l’ottimo match disputato.”

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN - N.C. CIVITAVECCHIA  13-12 (3-4, 3-4, 4-1, 3-3)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Pini, Cialdella 1, Azzi 2, Bertolina, Oggero, Brancatello 4, Vuksanovic 4, Capobianco, Loiacono 1, Audiberti 1, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.

N.C. CIVITAVECCHIA: Mancini, Muneroni, Minisini, Ballarini, Checchini 2, Echeniche 2, Moretti 1, Pagliarini 3, Romiti 3, Simeoni 1, Pierri, Greco, Pinci. Coach: Pagliarini.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium