/ Calcio

Calcio | 28 gennaio 2019, 17:59

La vetta della classifica del Campionato d’Eccellenza non cambia: ha ancora i colori del Verbania

Nuovo infortunio per capitan Adamo, appena rientrato dopo 3 giornate di stop forzato

La vetta della classifica del Campionato d’Eccellenza non cambia: ha ancora i colori del Verbania

Parte con il piglio giusto il Verbania di mister Frino che ritrova capitan Adamo dopo 3 giornate di stop forzato, anche se, dopo una partita intensa e combattuta rischia di perderlo per infortunio. Su un terreno di gioco duro, in ampi tratti ghiacciato, va in scena un’aspra battaglia (ben in 9 finiscono sul taccuino dell’arbitro) tra due compagini che non si risparmiano e lottano senza sosta per 95 minuti.

Il direttore Pietro Fassoli “E’ stata una partita difficilissima, contro una squadra ben organizzata. Faccio i complimenti ai ragazzi, abbiamo fatto un’ottima prestazione, una gara di cuore, sostenuti da pubblico e Ultras sempre al nostro fianco. Pur non giocando forse benissimo abbiamo portato a casa un risultato importante. Ci dispiace per Adamo, siamo in attesa di notizie. Sono da escludere problemi ossei, si teme uno stiramento al legamento collaterale. Attediamo 48 ore e si procederà con una risonanza magnetica.”

Subito nel primo tempo è il Verbania a farsi vedere nell’area dei padroni di casa: macina gioco con belle incursioni tra le linee e più di un calcio d’angolo a suo favore. All’11’ è Dylan Kambo a sbloccare il risultato: gran controllo in area e tiro imparabile, nulla può Mafezzoni. Si vede il gran lavoro e l’affiatamento di squadra perché nessuno di loro si risparmia e la difesa può contare su tutto il gruppo. Al 24’ Russo è chiamato in due tempi a parare su calcio piazzato, al 30’ gran girata al volo da metà campo di Austoni ma Mafezzoni non si fa cogliere impreparato. Al 39’ un calcio piazzato per i padroni di casa è salvato di testa da Adamo e poi in presa da Russo. C’è molto agonismo e gioco duro, con qualche recriminazione da parte dei padroni di casa per uno scontro al limite dell’area tra Kambo e Petrillo, ma a farne le spese è la panchina dei padroni di casa. Poco prima della fine della prima frazione di gioco Mister Moretto viene invitato ad allontanarsi dall’arbitro e sarà costretto ad assistere da fuori al secondo tempo.

Al rientro il ritmo non cala. Il Verbania cerca di chiudere la partita e soffre qualche incursione di troppo. Brividi al 9’ con Pavesi ma la difesa spazza; al quarto d’ora Austoni lancia Kambo ma il suo tiro filtrante si perde. Al 28’ l’infortunio ad Adamo: scontro al limite dell’area contro il fisico possente De Nguidjol, numero 20 vercellese neo acquisto, ed Adamo ha la peggio. L’azione prosegue in contropiede ma il capitano rimane a terra lamentando dolori al ginocchio: solo dopo alcuni minuti, a gioco finalmente fermo, il massaggiatore fa il suo ingresso in campo.

Il Verbania difende bene cercando di portare a casa il risultato. Il nr. 1 Russo risponde “presente” ad una bella azione tra Berzero e Gajon ed, insieme a tutta la squadra, non perde la concentrazione nell’ultima frazione di gioco in cui si assiste ad una girandola di sostituzioni ed all’assegnazione di cinque minuti di recupero.

La vetta della classifica del Campionato d’Eccellenza non cambia: è ancora biancocerchiata.

Asdc Borgovercelli (4-3-3): Mafezzoni, Berezero, Bertola, Ferrarotti, Canino, Miglietta, Baghdadi (24’ st Fusaro), Gallace, Petrillo, Rognone (10 st De Nguidjol), Pavesi (33’ st Gajon)
All. Gregory

Asdc Verbania (4-2-3-1): Russo, Fortis, Lenz, Gatti, Adamo (28 ‘ st Sistino), Kambo (22’ st Piraccini), Corio, Ramponi, Austoni, Musso, Artiglia (36’ st Bianchi) All. Roberto Frino

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium