/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | 31 gennaio 2019, 16:38

Piazza San Carlo: eseguita a Torino l'autopsia su Marisa Amato, escluse malattie congenite

La donna, travolta dalla folla mentre passeggiava con il marito, sarebbe morta per complicanze legate al ferimento

Piazza San Carlo: eseguita a Torino l'autopsia su Marisa Amato, escluse malattie congenite

L'autopsia sul corpo di Marisa Amato, la 65enne travolta in piazza San Carlo durante la finale di Champions League e morta sei giorni fa per delle complicanze all'apparato respiratorio, ha confermato che la donna non era affetta da malattie congenite.

Ció significa che il decesso sarebbe conseguenza del ferimento avvenuto in piazza, quando la donna mentre passeggiava insieme al marito fu investita dalla folla impazzita, riportando una frattura delle colonna vertebrale che l'ha resa tetraplegica. 

Ai fini processuali ció significa che la Procura puó contestare l'omicidio agli imputati dei processi aperti per i fatti avvenuti il 3 giugno 2017.

L'esame autoptico è stata eseguito all'ospedale Cto, dove Marisa Amato è deceduta, dal medico legale Fabrizio Bison. Questi, entro 60 giorni  a decorrere da oggi (termine prorogabile), dovrá consegnare una relazione alla Procura.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium