/ Tennis

Che tempo fa

Cerca nel web

Tennis | 15 febbraio 2019, 17:35

Proposta di Legge di Riccardo Molinari e altri deputati della Lega per finanziare le Atp Finals di tennis a Torino

Per garantire i 78 milioni di euro nel periodo 2021-2025 per la copertura economica dell'evento. L'appello della sindaca Appendino e del presidente dei Giovani Imprenditori Barberis: è corsa contro il tempo

Proposta di Legge di Riccardo Molinari e altri deputati della Lega per finanziare le Atp Finals di tennis a Torino

Forse Torino ha ancora una possibilità di aggiudicarsi le finali Atp di tennis. Su iniziativa del capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, è stata presentata oggi una proposta di legge d'iniziativa di alcuni deputati per finanziare il torneo, mettendo a disposizione i 78 milioni di euro necessari per la copertura economica richiesta dell'ente tennistico mondiale.

Nella seduta del Governo andata in scena ieri sera non era stato trovato un accordo tra Lega e M5S per trovare i soldi necessari, oggi la Lega ha deciso, attraverso il suo capogruppo alla Camera (nonché deputato piemontese) di rilanciare per dare alla città di Torino la possibilità di competere fino all'ultimo e non vedersi esclusa dalla scelta finale della Atp senza aver messo in campo tutte le azioni necessarie.

"Le Atp Finals rappresentano il torneo di tennis professionistico più importante, dopo le quattro prove dello Slam", è scritto nel disegno di legge presentato ai colleghi da parte di Molinari e degli altri 20 firmatari. "Atp ha deciso, per le edizioni dal 2021 in avanti, di individuare attraverso un processo di candidatura, una nuova località che possa ospitare l'evento. La Federazione Italiana Tennis si è candidata, indicando Torino quale città ospitante".

"La proposta di legge si compone di un solo articolo ed è volta ad individuare le risorse necessarie a consentire la partecipazione dell'Italia e, in particolare, del Comune di Torino... In particolare, il comma 1 individua la spesa complessiva pari a 78 milioni di euro nel periodo 2021-2025 e individua la relativa copertura mediante l'utilizzo del Fondo eventi urgenti e indifferibili di cui all'articolo 1, del Ministero dell'Economia e delle Finanze e ripartito annualmente con uno o più decreti del Presidente del Consiglio".

"Al comma 2 prevede che, qualora la città di Torino non sia individuata quale ospitante la manifestazione, le risorse assegnate riconfluiscano nel Fondo... Il Ministero dell'Economia e delle Finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio".

Questo il commento di Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega in consiglio comunale: “Torino ha già perso un importante occasione di crescita dicendo ‘no’ alle Olimpiadi invernali. Sono convinto che il Governo riuscirà a portare in città l’ATP Finals di tennis, importante evento sportivo internazionale, e a fare in modo che la nostra città diventi centro del tennis mondiale per l’occasione".

"La delusione per aver rinunciato a ospitare le Olimpiadi invernali è ancora forte tra i torinesi. Come Lega ci auguriamo che questa volta l’evento possa arrivare in città e siamo convinti che gli sforzi dei nostri parlamentari andranno tutti in quella direzione. Il nostro capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, è il primo firmatario della proposta di legge volta ad autorizzare una spesa complessiva, per gli anni 2021-2025, di 78 milioni al fine di garantire l’evento. 18 milioni per il 2021 e 15 per ciascuno degli anni dal 2022 al 2025”.

Alberto Barberis, presidente dei Giovani Imprenditori di Torino, ha usato invece parole molto dure, quando sembrava che la partita Atp fosse ormai irrimediabilmente perduta. "Game, Set, Match. Sono le parole che avremmo voluto sentire alla finale degli ATP di Tennis a Torino, purtroppo invece risuonano come una lama che trancia l'ennesimo tentativo di rilancio di una città che annaspa".

"Ciò che fa più male è la sensazione che dietro a scelte del genere si nascondano dissennate ripicche politiche. Noi Giovani Imprenditori torinesi esprimiamo con risolutezza la nostra insoddisfazione verso atteggiamenti di questo tipo che minano le opportunità di sviluppo del territorio. Che tipo di città ci immaginiamo? Ne parleremo a maggio, in occasione della presentazione del nostro manifesto di visione per lo sviluppo di Torino".

La sindaca Chiara Appendino ha chiesto al Governo di fare in fretta: "Nei mesi passati Torino si è candidata per ospitare dal 2021 per 5 anni uno dei 5 tornei internazionali di tennis più importanti al mondo: le Atp Finals. Sarebbe un volano per il tennis italiano ma anche per l’economia del territorio e di tutto il Paese, visti gli investimenti pluriennali che è in grado di attrarre. Nonostante la forte concorrenza, lo scorso dicembre abbiamo sorpassato la prima selezione, entrando nella shortlist delle 5 città che si giocheranno l’assegnazione a Marzo assieme a Londra (sede attuale), Manchester, Tokyo e Singapore".

"La competizione si svolgerebbe interamente all’interno del PalaAlpitour. Il mio appello è che il Governo sciolga gli indugi, in questa fase così delicata, confermi le garanzie che si era impegnato a fornire e che tutte le forze politiche forniscano il loro supporto affinché questo obiettivo possa essere raggiunto insieme. Si tratta di un’opportunità unica che Torino, il Piemonte e tutto il nostro Paese non possono perdere", ha concluso Appendino.

In serata è intervenuto sulla vicenda anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti: "Né Il governo, né il sottoscritto, come qualcuno male informato ha detto, è contrario alle ATP Finals. La questione, purtroppo, è che se non ci sono le risorse diventa complicato e illegittimo per l'esecutivo dare le garanzie economiche".

"Ben vengano, e mi risulta ci sia una proposta Molinari, leggi d'iniziativa parlamentare che prevedano coperture economiche. Così saremo felici, io più degli altri, di fornire le necessarie garanzie governative all'evento".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium