/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 17 febbraio 2019, 08:00

Vittoria fondamentale per la Reale Mutua Torino ’81 Iren che batte in trasferta la capolista Ancona

Un successo di prestigio, in una piscina in cui soltanto Civitavecchia, alla prima giornata di campionato, era riuscita a "passare". Un solo punto divide ora i torinesi dalla vetta della classifica

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Tre tempi su quattro giocati ad alto livello regalano una vittoria fondamentale ai ragazzi guidati da coach Simone Aversa. La Reale Mutua Torino ’81 Iren si impone 9-10 in trasferta contro la capolista Ancona, riducendo a una sola lunghezza il distacco dalla formazione marchigiana. Un successo di prestigio, in una piscina in cui soltanto Civitavecchia, alla prima giornata di campionato, era riuscita a portare a casa i tre punti.

Il match si è giocato su ritmi molto alti, sin dalle prime battute. Azzi e compagni sono scesi in vasca concentrati e determinati e i risultati si sono visti.

Il primo parziale si è chiuso sul momentaneo 2-3 grazie alle due reti di Brancatello e a quella di Vuksanovic.

Stesso copione anche nel secondo periodo, ma con un parziale ancora più favorevole ai giallo-blu: 1-3 e ancora una volta a referto sono andati Brancatello, autore di altre due marcature, e Vuksanovic. Si chiude, così, con un netto 3-6 la prima metà di gara.

Seconda parte del match che vede ancora una volta i piemontesi più abili e concreti nello sfruttare le occasioni concesse dai marchigiani. Dopo appena novanta secondi Emanuele Azzi porta a quattro le reti di distacco tra le due squadre, trasformando il tiro di rigore a proprio favore. Anche questi otto minuti vedono ancora una volta un predominio da parte dei giallo-blu che arrivano a giocarsi l’ultimo parziale con quattro marcature di vantaggio, 5-9.

Nel finale di gara, però, Ancona trova le energie per tentare una difficile rimonta. Le due reti di Cesini, quella di Pugnaloni e di Pantaloni mettono in seria difficoltà i torinesi che, però, forti delle quattro segnature di vantaggio e della marcatura di Ivan Vuksanovic proprio in quest’ultimo parziale, sul momentaneo punteggio di 6-9, regalano un successo pesante alla Torino ’81.

I giallo-blu saranno impegnati sabato 23 febbraio nel match casalingo contro il Como Nuoto presso la Piscina Monumentale alle ore 18.30, valevole per l’undicesima giornata del campionato di serie A2, nonché ultima del girone di andata.

Queste le parole di coach Aversa al termine del match: “L’incontro è stato giocato molto bene per tre tempi e abbiamo affrontato la partita come volevamo. Prendere soltanto cinque reti in tre parziali, in trasferta, è sicuramente un risultato positivo. Nell’ultimo periodo, invece, ci è mancata un po’ la gestione del vantaggio e il parziale di 4-1 in favore di Ancona ne è la dimostrazione. Ai nostri avversari mancavano Cardoni e Lisica e per noi si è trattato sicuramente di un fattore positivo e siamo stati bravi ad approfittarne. Sono felice per la prestazione corale della squadra e per i punti che siamo riusciti a portare a casa. Abbiamo sicuramente margini di miglioramento e sono sicuro che potremo esprimere ancora meglio il nostro potenziale. In questo momento il nostro obiettivo principale sarà quello di chiudere con una convincente prestazione il girone di andata contro il Como Nuoto tra le mura amiche. Vi aspettiamo numerosi sabato prossimo alle ore 18.30.”

VELA NUOTO ANCONA - REALE MUTUA TORINO ’81 IREN  9-10 (2-3, 1-3, 2-3, 4-1)

VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci E., Alessandrelli 1, Pugnaloni 1, Pantaloni 1, Baldinelli, Pieroni, Simo, Di Palma 1, Ciattaglia, Bartolucci D. 1, Sabatini 2, Cesini 2, Pierpaoli. Coach: Pace.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Pini, Cialdella, Azzi 1, Maffè 1, Oggero, Brancatello 4, Vuksanovic 4, Capobianco, Loiacono, Audiberti, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium