/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | 18 febbraio 2019, 12:29

Olimpiacross, un successo oltre le aspettative

Più di 450 partenti e oltre 50 società partecipanti

Olimpiacross, un successo oltre le aspettative

Un grande successo per questo “4° OlimpiaCross Trofeo Decathlon” disputato su un anello di 2,2 km da ripetere più volte in base alla categoria, ricavato all’interno del parco Castelvede in un suggestivo percorso reso veloce dalla mancanza di curve strette e con poco dislivello.

Inoltre quest’anno, visto il clima primaverile, il fondo risultava perfetto per correre una vera corsa campestre. Ormai diventato appuntamento fisso del calendario regionale di cross, ha visto ad ogni edizione aumentare gli iscritti  e quest’anno siamo arrivati a superare i 450 con oltre 50 società rappresentate tra adulti e settori giovanili.

Grande soddisfazione esprime il Presidente Michele Iacovelli: “Molte società al termine della gara sono venute a farmi i complimenti per l’organizzazione e per il percorso, segno evidente che il lavoro svolto da tutti i nostri volontari è stato apprezzato, e come Presidente non posso che esserne orgoglioso e con l’occasione ringraziare tutti gli atleti e famigliari e amici dell’Olimpiatletica per la grande partecipazione, un ringraziamento anche a tutte le società che hanno partecipato e a tutti gli atleti nonché al Comune di Settimo Torinese per la collaborazione così come l’ANC Settimo e il Centro Fenoglio e la società Arceri Varian”.

Anche il Direttore Sportivo Alessandro Visentin commenta l’ottimo risultato: “Questa è la classica vittoria di squadra, un gruppo di amici cha sa coniugare perfettamente i risultati sportivi con il lavoro necessario ad organizzare una gara, che non è mai banale ne tantomeno facile”” prosegue Visentinvorrei sottolineare che quest’oggi hanno gareggiato oltre ai master e agli assoluti anche 100 giovani dai 5 anni ai 14 anni, questo è stato indubbiamente un grande spettacolo di sport. Adesso pronti all’organizzazione della staffetta a Mezzi Po del 5 giugno, vietato fermarsi”.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium