/ Calcio

Calcio | 18 febbraio 2019, 14:26

Piazza San Carlo: i processi restano separati

Il gup respinge la richiesta del pm: da un lato Appendino e organizzatori, dall'altro la banda dello spray

Piazza San Carlo: i processi restano separati

I due processi aperti per i fatti di piazza San Carlo, il primo che vede imputati 15 tra amministratori e organizzatori (fra cui la sindaca Chiara Appendino), il secondo che punta il dito contro la banda dello spray, al momento restano separati. Niente riunificazione quindi, con il gup Maria Francesca Abenavoli che stamattina ha respinto la richiesta avanzata dal pm Vincenzo Pacileo.

Nella seduta odierna, svoltasi all'interno della aula bunker del carcere di Torino, è stata contestata in entrambi i processi la morte di Marisa Amato, la donna rimasta gravemente ferita mentre passeggiava con il marito in una strada adiacente la piazza, deceduta lo scorso 25 gennaio per complicanze all'apparato respiratorio.

Appendino e gli altri imputati del primo processo, aggiornato al prossimo 11 marzo, dovranno rispondere di omicidio colposo (il secondo dopo quello relativo alla 38enne Erika Pioletti), mentre ai quattro ragazzi della banda dello spray è stato contestato l'omicidio preterintenzionale.

La prossima udienza di questo secondo processo si svolgerá al palazzo di giustizia di Torino il 1° marzo.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium