/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 22 febbraio 2019, 15:02

Campionato Italiano Invernale di Categoria, subito due record e 14 medaglie per il Piemonte

Nelle prime due giornate di gara di nuoto per salvamento

Elisa Dibellonia in n'immagine di repertorio

Elisa Dibellonia in n'immagine di repertorio

Partenza lanciata per gli atleti del comitato regionale del Piemonte impegnati a Riccione nel Campionato Italiano Invernale di Categoria di nuoto per salvamento. Nelle prime due giornate di gara - tre turni, dedicati a Esordienti A e Ragazzi - i nuotatori piemontesi hanno conquistato ben 14 medaglie (6 ori, 6 argenti e 2 bronzi), stabilendo due record italiani di categoria Ragazzi. I record portano la firma di Elisa Dibellonia e Davide Vivalda, classe 2005 e 2003 rispettivamente, tesserati per Centro Nuoto Nichelino e Sa-Fa 2000 Torino. Davide ha portato il primato nazionale dei 100 manichino pinne a 49’’01, abbassando di 37 centesimi il precedente appartenente a Diego Ridolfi e nuotato due anni fa proprio allo Stadio del Nuoto di Riccione. Davide è allenato da Giorgio Cecchi ed è fratello di Andrea Vivalda, che nella specialità dei 100 manichino pinne detiene titolo europeo e record mondiale Youth. Elisa ha invece migliorato il record dei 200 super lifesaver che già le apparteneva, portandolo a 2’35’’19 dop aver nuotato in 2’36’’87 al recente campionato regionale di categoria. La giovane atleta allenata da Marcello Onadi ha vinto la gara al termine di una volata con Giulia Di Fazio (Nuotatori Milanesi), preceduta di 36 centesimi. Quella dei 200 super lifesaver è stata la terza personale medaglia dei campionati, dopo il titolo nei 100 ostacoli vinto ieri pomeriggio in apertura della manifestazione (1’03’’50) e dopo l’argento nei 100 manichino pinne di stamattina (1’01’’85).

 

Altra campionessa italiana Ragazze è Sara Pilloni (Sa-Fa 2000), prima nei 50 manichino in 39’’36. La stessa nuotatrice torinese è poi salita sul terzo gradino del podio nei 100 percorso misto (1’22’’71). Medaglie d’argento, invece, per Tommaso Chiadò Viret (Sa-Fa 2000), nei 50 manichino pinne Esordienti A (30’’30), e per Lorenzo Mancardo (Sa-Fa 2000), nei 100 percorso misto Ragazzi (1’10’’22). Lo stesso Tommaso ha vinto anche il bronzo nei 50 manichino (41’’69).

 

Centro Nuoto Nichelino e Sa-Fa 2000 Torino hanno brillato anche nelle staffette. Tra i Ragazzi la Sa-Fa (Lorenzo Mancardo, Davide Vivalda, Gabriele Lombardi, Andrea Franchini) ha conquistato il titolo della 4x50 mista in 1’38’’94 e si è piazzata seconda nella 4x50 ostacoli, in 1’51’’57 alle spalle dell’In Sport Rane Rosse, con il solo cambio in formazione tra Gabriele Lombardi e Gionata Lanfranco. Tra le Ragazze la stessa società torinese (Sara Servadio, Sara Pilloni, Chiara Mancini, Vittoria Arru) ha chiuso al secondo posto la 4x50 mista (1’52’’54) dietro il Padovanuoto. 

 

Tra gli Esordienti A un titolo e un secondo posto per il CNN, oro nella 4x50 mista (Mattia Sarra, Gabriele Gerbaldo, Lorenzo Davide Ferraro, Alessio Di Luccio, 2’02’’03) e argento nella 4x50 ostacoli (Mattia Sarra, Alessio Di Luccio, Lorenzo Davide Ferraro, Riccardo Giustiniani, 2’09’’92), a una manciata di centesimi dalla Stilelibero Preganziol.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium