/ Toro

Che tempo fa

Cerca nel web

Toro | 23 febbraio 2019, 08:02

Toro, contro l’Atalanta la gara più importante della stagione

I granata ospitano la squadra di Gasperini (priva di Papu Gomez) sognando l’aggancio in classifica e alla zona Europa. “Partita importante ma non decisiva” per Mazzarri. “Sarà fondamentale l’aiuto del pubblico”

Toro, contro l’Atalanta la gara più importante della stagione

Dopo essere uscito indenne dal San Paolo di Napoli, per il Toro oggi c’è la partita più importante della stagione. All’Olimpico arriva l’Atalanta di Gasperini (che sarà priva del Papu Gomez), che ha tre punti in più dei granata: un successo vorrebbe dire agganciare i nerazzurri e la zona Europa.

Eppure per Walter Mazzarri non è il caso di parlare di sfida decisiva: “E’ importante ma non così tanto come ho letto o si è detto. Non è uno spareggio, dopo l’Atalanta abbiamo un calendario sulla carta più semplice e sono quelle le partita che non dobbiamo sbagliare, come magari abbiamo fatto in passato”. Però sa anche il tecnico quanto è atteso questo confronto: “I giocatori sentano la partita, ci tengono tanto, vedo come sono molto coinvolti. Penso che saranno molto concentrati e daranno il massimo”. E per arrivare a quella vittoria auspicata da tutti, Mazzarri chiede aiuto anche alla tifoseria granata: “Al pubblico chiedo di darci una mano, giocare queste partite in casa può essere un grande vantaggio. Il pubblico quando è al top ci ha aiutati già tante volte”.

Il Torino è reduce da tre vittorie interne consecutive (Empoli, Inter e Udinese), ma fare poker sarà complicato per un Toro che sarà privo per squalifica di uno dei suoi leader, il venezuelano Rincon, soprattutto per il valore dell’avversario. Mazzarri ne ha tessuto le lodi: “Da qualche anno l’Atalanta è una realtà importante, gioca bene, è forte sotto tutti i punti di vista. E’ una squadra in formissima, per fare risultato dovremo fare una grande prestazione”.

In difesa mancherà ancora Djidji, il reparto non prende gol da quasi 400 minuti, ma il tecnico ha sfidato la legge dei grandi numeri: “Prima o poi un gol si prenderà, l’importante è farne uno più degli altri. Quello che mi fa ben sperare è che la squadra sta crescendo. Se qualche pareggio si fosse trasformato in vittorie adesso parleremo di campionato pazzesco, di Toro come rivelazione. Comunque siamo ancora lì, ce la giochiamo con tutte”, ha aggiunto Mazzarri. Se la difesa saprà reggere e l’attacco ritroverà finalmente i gol dei suoi alfieri, ad iniziare da Belotti, l’inseguimento all’Europa sarà possibile. Partendo da oggi pomeriggio.

Intanto, prima della partita con l’Atalanta, per festeggiare insieme ai tifosi la Supercoppa vinta contro l'Inter, il tecnico della Primavera Coppitelli, lo staff e tutti i calciatori faranno un giro d'onore con il trofeo conquistato mercoledì a Sesto San Giovanni.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium