/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | 24 febbraio 2019, 10:05

L'Eurospin FordaSara Pinerolo Volley in trasferta a Sassuolo

Le torinesi sono ancora alla ricerca di una vittoria in questa seconda fase di campionato, un solo punto rimediato in due match disputati e una costanza di gioco ancora da trovare

L'Eurospin FordaSara Pinerolo Volley in trasferta a Sassuolo

Gara ostica quella che andranno ad affrontare le ragazze di coach Moglio oggi, domenica 24 febbraio, a Sassuolo.

La formazione di casa, reduce da una vittoria ai danni di Olbia e una sconfitta tra le mura di Baronissi, può vantare un ottimo secondo posto (18 punti) e un vantaggio dalla zona retrocessione di ben 9 punti.

L’Eurospin Ford Sara Pinerolo è ancora alla ricerca di una vittoria in questa seconda fase di campionato, un solo punto rimediato in due match disputati e una costanza di gioco ancora da trovare. Lo sa bene Massimo Moglio, convinto che le sue giocatrici abbiamo tutte le carte in regola per fare bene: "Sarà una partita molto delicata, il Sassuolo è una squadra giovane e ben organizzata come sistema di gioco, con atlete fisicamente interessanti.

Da un punto di vista tecnico l’Obossa è il principale terminale di attacco mentre i due centrali sono temibili sia per quanto riguarda la fase cambio palla sia per quanto riguarda il servizio. Contano su due giocatrici del 2000 di posto quattro, la Kosareva e la Joly, e si affidano all’esperienza della Bordignon che è un atleta molto tecnica.

Ci servirà un po' di sfrontatezza anche per cancellare anche le ultime due prestazioni, e un’organizzazione servizio muro più efficace di quella che abbiamo avuto finora. Alcune indicazione positive per fronteggiare l’avversario le abbiamo, cercheremo quindi di concretizzare al meglio domenica.

Dovremmo essere un po' più cinici nei momenti in cui abbiamo il vantaggio e la possibilità di chiudere il set, rispetto a quello che siamo stati domenica scorsa, e dovremmo osare un po' di più nei fondamentali di primo tocco come la ricezione e il servizio”.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium