/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | 24 febbraio 2019, 06:00

Uniti si può: l'alchimia perfetta del CUS Torino Volley ha la meglio su Mondovì

Vittoria di grande carattere quella delle cussine che si impongono 3-1 nel derby tutto piemontese contro le monregalesi. Bella l'accoglienza riservata dai tifosi delle universitarie nei confronti dell'ex, Maria Schlegel

Foto a cura di Mario Sofia

Foto a cura di Mario Sofia

Il Barricalla CUS Torino Volley fa sul serio e nel derby tutto piemontese contro Mondovì, in un Pala Ruffini vestito a festa per l’occasione, ottiene tre punti d’oro per il prosieguo della Pool Promozione imponendosi sulle ragazze di coach Delmati con un perentorio 3-1.

Dopo una prestazione di così alto livello da parte delle cussine passa sicuramente in secondo piano anche il fatto che per la prima volta in questa stagione una squadra avversaria sia riuscita a strappare un set alle universitarie in questo impianto. Le monregalesi giocano un buon match, ma il cinismo, la pazienza e la giusta determinazione di Gobbo e compagne hanno ancora una volta la meglio.

In casa le torinesi sono una sentenza: soltanto vittorie tra le mura amiche. Classifica alla mano, in attesa dei match odierni, il balzo in classifica è evidente. Quinto posto conquistato e piena zona play-off raggiunta.

Il campionato delle cussine si sta rivelando di altissimo livello. L’alchimia tra tutte le giocatrici è la vera forza di questo gruppo. Qualunque giocatrice venga chiamata in causa risponde sempre presente e regala grandi prestazioni.

Bella l’accoglienza riservata dal pubblico del Pala Ruffini alla spagnola Maria Schlegel, ex di giornata. Da sottolineare anche l’affetto dei tifosi delle pumine nei confronti di Aurora Camperi, anche lei ex di turno, ma a parti invertite.

Si può affermare che la squadra finalista della Coppa Italia di serie A2 abbia approcciato bene il match, ma la conquista del primo set ai vantaggi da parte delle padrone di casa, dopo una rimonta quasi impensabile dal 17-22, è possibile che abbia fatto venire meno qualche certezza nella mente delle pumine. Coach Marchiaro era stato chiaro la scorsa settimana durante un’intervista al termine del match vinto contro Martignacco: in questa fase del campionato conta più il risultato che la bella prestazione, ma spesso e volentieri le cussine abbinano alla perfezione questi due fattori e lo stesso è successo con Mondovì.

Venendo al match: le padrone di casa sono scese in campo con la diagonale composta da Morolli-Vokshi, con al centro Mabilo e Gobbo, come schiacciatrici Coneo e Fiorio e come libero Lanzini. Mondovì ha risposto con la diagonale Valpiani-Zanette, le due bande Schlegel-Biganzoli, le due centrali Rebora e Tonello e Agostino come libero.

Il primo set vede un’ottima partenza, con personalità, da parte delle monregalesi che nell’arco di pochi scambi si trovano avanti 4-8. Le cussine, però, non ci stanno e si portano a una sola lunghezza di distacco 12-13 grazie a difese di alto livello e ad attacchi incisivi, specialmente da parte di Amanda Coneo apparsa subito in grande condizione. La seconda parte del set vive di fiammate, ma è ancora una volta la squadra di coach Davide Delmati a tentare l’allungo decisivo, 16-22. Tra le fila delle ospiti grandissimo primo set di Sofia Rebora che mette a segno 6 muri decisivi e buona prestazione anche da parte di Zanette. Il CUS Torino, però, non ci sta e con una grande reazione inanella un mini parziale di 3-0 che mette pressione a Biganzoli e compagne, 19-22. Una pipe di Coneo, un servizio vincente di Morolli e un super muro di Gobbo mettono alle corde Mondovì, 22-23. Un doppio punto di Fiorio, poi, regala il primo set point che viene annullato da Zanette. Mondovì non ci sta e si guadagna una palla set, sprecata poi da un errore in battuta di Greta Valli, altre ex di giornata. Alla seconda occasione di portare a casa il primo gioco Coneo gioca con il muro e ha la meglio, 27-25.

Il secondo set è sicuramente meno combattuto del primo. Il CUS Torino dimostra di essere una grande squadra, anche e soprattutto dal punto di vista mentale. Fino al 17-15 l’equilibrio regna sovrano, ma tre punti in sequenza delle universitarie, due di questi messi a segno da una strepitosa Daniela Gobbo regalano il momentaneo +5 alle padrone di casa. Mondovì accusa il colpo e il set si chiude sul 25-20 ancora una volta con un attacco di una stratosferica Amanda Coneo.

Sul punteggio complessivo di 2-0 arriva la reazione da grande squadra da parte delle ospiti che partono molto bene e si trovano avanti 7-11. Il massimo vantaggio viene raggiunto, poi sul 10-16 e coach Michele Marchiaro è costretto a correre ai ripari per cercare di spezzare il ritmo in attacco alle monregalesi. Zanette, Rebora e Midriano (che in questo set ha preso il posto di Viola Tonello), però, non sono intenzionate a regalare punti e questo vantaggio accumulato, infatti, le accompagnerà fino alla conquista del terzo set, 21-25 e 2-1. Il match, dunque, si riapre e gli scenari possibili sono diversi.

Per evitare il quinto set, però, il Barricalla CUS Torino Volley parte subito forte e si trova in un attimo avanti 6-4. Il momento dell’allungo decisivo arriva poco dopo con un diagonale imprendibile di Cristina Fiorio per il momentaneo 13-9. Mondovì non sembra più avere le giuste energie mentali per fermare le cussine e il muro, uno dei fondamentali che nei primi set aveva funzionato meglio nonostante la situazione sfavorevole di punteggio, non regala più grandi soddisfazioni. Il massimo distacco arriva prima sul 20-13 e poi sul 21-14 grazie a un punto incredibile da parte del libero cussino Alessia Lanzini, autrice di difese incredibili e di una gara di grande sostanza nel complesso. Un muro di Fiorio su un attacco di Valli chiude il set e il match regalando una grande gioia ai sostenitori delle cussine accorsi numerosi ad affollare le tribune del Pala Ruffini.  

TABELLINO  

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY - LPM BAM MONDOVÌ 3-1

(27-25, 25-20, 21-25, 25-20)  

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY: Morolli 3, Coneo 20, Gobbo (K) 12, Vokshi 7, Fiorio 18, Mabilo 5, Lanzini (L), Camperi, Gamba, Martinelli, Garrafa Botta, Agostinetto 3, Poser. All.: Michele Marchiaro. Vice All.: Fulvio Bonessa.  

LPM BAM MONDOVÌ: Biganzoli 2, Tonello 1, Valpiani 1, Schlegel 5, Rebora 19, Zanette 21, Agostino (L), Midriano 8, Mandrile, Angelini, Valli 4. All.: Davide Delmati. Vice All.: Claudio Basso.

ARBITRI: Scarfò - Usai  

DURATA SET: 29’, 25’, 24’, 26’.  

MURI: CUS Torino 7, Mondovì 13.

 

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium