/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | 27 febbraio 2019, 12:00

Il 9 e 10 marzo La Mandria diventa lo scenario dei “Tricolori” di cross campestre

Grazie alla grande sinergia tra il parco, la Fidal e il comune di Venaria Reale

Intervento sindaco Roberto Falcone

Intervento sindaco Roberto Falcone

Il parco La Mandria diventa lo scenario del campionato nazionale di Cross Campestre organizzato dalla Fidal.

Grazie alla grande sinergia tra il parco La Mandria, la Fidal e il comune di Venaria Reale, il presidente Luigi Chiappero è riuscito a realizzare un grande sogno.

Le gare iniziano sabato 9 marzo presso il parco la Mandria, dalle ore 14,15 alle 16. Alle ore 18,15 l’appuntamento è alla cappella di Sant’Uberto della Reggia di Venaria Reale per la Cerimonia di Apertura Campionati Italiani Cadetti di Cross e, alle ore 18,30 con la Premiazione dei Campionati Italiani Assoluti a Staffetta di Corsa Campestre.

Sempre sabato 9 marzo, si terrà il convegno tecnico dal tema “Correre? Gesto semplice, miscela complessa…” con Renato Canova, Claudio Pannozzo e Tito Tiberti. Modera Gianni Crepaldi. Organizzato dal Comitato Organizzatore della Festa del Cross, presso la Sala delle Carrozze di Borgo Castello. Info: fidalpiemonte@fidal.it

Le gare proseguono la mattina di domenica 10 marzo, sempre al parco La Mandria, con orario 9,30 – 14,40.

L’anello del percorso consta in 2 chilometri  i quali, a seconda della categoria sportiva di appartenenza, saranno ripetuti più volte.

Data l’importanza dell’evento si attendono in città almeno due mila atleti da tutta Italia. L’evento sarà mandato in onda, in diretta, da Rai Sport nel pomeriggio di domenica 10 marzo.

Vista l’importanza che riveste lo sport sulla salute, i ragazzi delle scuole elementari, saranno coinvolti in incontri in cui potranno ascoltare dalla viva voce degli atleti le loro testimonianze  sull’importanza di fare sport a qualsiasi livello.

Il sindaco, Roberto Falcone: Lo sport come occasione di benessere e importante impatto economico che, in un ambiente speciale come il parco La Mandria, diventa motore di un nuovo turismo: quello sportivo strettamente legato ai beni culturali, in un contesto unico come quello che offre Venaria Reale. Il piacere di sapere che, a poche decine di metri dal campo di gara, potranno accogliervi una incantevole residenza sabauda come la Reggia di Venaria con i suoi splendidi Giardini, sito riconosciuto patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco, un borgo antico come quello castellamontiano della Città, lo stesso e unico parco La Mandria, che oltre ad incantarci con i suoi alberi e prati sconfinati, ci regala la storia degli Appartamenti Reali in cui dimorò Vittorio Emanuele II, il borgo Castello e la Villa dei Laghi, auguriamoci che questi ultimi due siano presto restaurati e restituiti all’antica bellezza. Il mio augurio a questa manifestazione sportiva è quello di tutta la cittadinanza e le associazioni, pronta ad accogliere gli atleti nelle strutture della città con le iniziative di cui sapremo cogliere l’essenza. Ringrazio per l’impegno la Fidal e tutto il Comitato di Organizzazione, il presidente del parco La Mandria Luigi Chiappero nonché il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude – La Venaria Reale.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium