/ Tennis

Che tempo fa

Cerca nel web

Tennis | 10 marzo 2019, 10:00

Piemonte contro Liguria in finale all’Open BNL del Green Park di Rivoli

In campo intorno alle14 il torinese Edoardo Lavagno ed il genovese Andrea Basso

Il torinese Edoardo Lavagno

Il torinese Edoardo Lavagno

Mancano solo più due partite per assegnare i titoli nell’Open di prequalificazione agli Internazionali BNL d’Italia 2019 che anche oggi ha tenuto incollati alla tribuna (allestita per l’occasione tra il campo 3 ed il campo 4) tanti appassionati al Green Park di Rivoli, circolo che ha degnamente organizzato l’appuntamento che ha visto la partecipazione complessiva di 380 giocatori nel draw di singolare e 61 coppie in quello di doppio.

La finale individuale opporrà il torinese Edoardo Lavagno, tesserato per i Ronchi Verdi e allenato da Laurent Bondaz, campione uscente, al numero 1 del seeding ed attuale 369 della classifica Atp, il ligure Andrea Basso. Lavagno è venuto a capo al termine di un confronto spettacolare del testa a testa con l’albese Julian Ocleppo. Proprio Ocleppo era uscito meglio dai blocchi ed aveva conquistato la prima frazione al nono gioco (6-3) dopo aver recuperato l’iniziale svantaggio di 0-2.

Nel secondo set Lavagno ha accelerato e cambiato un po’ tattica, cercando di aprirsi maggiormente il campo per risultare ancora più incisivo con il diritto, il colpo con il quale spesso fa la differenza. Salito sul 5-3 con un break ha però dovuto incassare la reazione di Ocleppo (4-5).

Nel game successivo ha chiuso la frazione e colto un nuovo break, anche grazie ad un nastro fortunoso che ha sigillato il pareggio parziale (6-4). Nel terzo set massimo equilibrio fino al 3-3, poi break ancora in favore del torinese per il 5-3 e servizio. Lavagno non ha tremato ed ha centrato sul 6-3 il passaggio in finale: “Sono molto soddisfatto per la partita disputata contro un avversario che gioca molto bene ed è in grado di metterti in difficoltà in qualsiasi momento. Ho cercato di rimanere sempre nel match approfittando dei cali nei quali a volte incappa e man mano che la partita andava avanti mi sono sentito sempre meglio. Nel primo set sono partito male anche dal punto di vista tattico, cercando troppo spesso il suo diritto. Dal 2-5 ho cambiato atteggiamento ed il match piano piano si è messo sulla strada giusta. Sono molto felice per aver conquistato l’accesso alle fasi iniziali degli Internazionali BNL d’Italia per il secondo anno consecutivo. Poi penseremo alla programmazione dell’attività internazionale, ancora un po’ nebulosa a causa del cambio di regolamento ITF”.

Match concluso, quello odierno, alla soglia delle due ore di gioco.

Nella seconda semifinale è stato il genovese Andrea Basso ad avere la meglio sul torinese Luca Tomasetto dopo 2 ore e 36 minuti. Grande equilibrio nei primi due set, poi solo Basso, che ha chiuso 7-6 3-6 6-1. La prima frazione ha regalato momenti di alto livello tennistico, con i due protagonisti che hanno offerto il meglio dei rispettivi repertori. Il tie-break ha premiato Basso dopo che Tomasetto si era issato per due volte al set point. Il set numero 2 ha visto l’altro allievo di Laurent Bondaz centrare il break al quarto gioco (3-1) e conservarlo fino al termine (6-3). Nel set decisivo Basso ha messo a frutto la maggiore esperienza ed è andato in fuga fino al 6-1 conclusivo. Tomasetto merita in ogni caso un grande applauso per il torneo disputato e gli avversari battuti. Oggi la finale, prevista intorno alle ore 14. A seguire quella di doppio.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium