/ Juve

Juve | 17 marzo 2019, 12:04

80 anni di Trap, l'allenatore italiano più titolato di sempre: Auguri Giuan!

Il 17 marzo 1939, a Cusano Milanino, nasceva uno dei più grandi protagonisti della storia del calcio

80 anni di Trap, l'allenatore italiano più titolato di sempre: Auguri Giuan!

È l'allenatore italiano più titolato di sempre a livello di club, ma anche in ambito internazionale. Ha conquistato almeno una volta lo scudetto in Italia, Germania, Portogallo e Austria e anche in ambito continentale ha raccolto successi e trofei.

Celebra quest'oggi 80 anni Giovanni Trapattoni, straordinario protagonista della storia del nostro calcio, sia da giocatore che da tecnico: parla per lui un duplice palmarès costellato di vittorie, senza far passare in secondo piano la sua esperienza da CT sulla panchina della Nazionale azzurra, che guidò al Mondiale di Corea e Giappone del 2002 (eliminazione agli ottavi di finale con un arbitraggio a dir poco "famigerato") e agli Europei in Portogallo nel 2004 (Italia out al termine della fase a gironi dopo il "biscotto" scandinavo fra Svezia e Danimarca).

Il "Trap" ha attraversato più di sessant’anni di calcio girando il mondo.

Ha vinto tutto in Italia, dove ha il record degli scudetti conquistati: 7, col Milan da giocatore, con la Juve e l’Inter da allenatore e c’è andato abbastanza vicino anche con la Fiorentina. Ha vinto in Germania col Bayern Monaco, in Portogallo col Benfica e in Austria col Salisburgo. S’è preso due Coppe dei Campioni col Milan (la prima quella volta a Wembley, in the ‘63) da giocatore, una da allenatore con la Juve nella maledetta notte dell’Heysel, ha il record in Coppa Uefa (ora Europa League) con tre vittorie come Emery, e ha fatto il tris delle Coppe di un tempo compresa la Coppa delle Coppe.

In carriera ha allenato anche l'Irlanda. Nel 2007 fu inserito dal quotidiano britannico "Times" in una lista dei 50 migliori tecnici della storia del pallone. e, sei anni più tardi, dall'emittente televisiva statunitense ESPN nella speciale classifica dei venti più grandi allenatori. Nel 2012, infine, fu introdotto nella Hall of fame del calcio italiano nella categoria “allenatore italiano”.

Auguri Giuan!

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium