/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| 17 marzo 2019, 13:10

Csi, il campionato nazionale di Sci si disputerà a Bardonecchia: la Diavolina Cup dal 21 al 24 marzo

Si tratta della 21esima edizione: 460 gli atleti attesi, più 500 accompagnatori. Il villaggio olimpico quartier generale della manifestazione, gare a Campo Smith e Melezet

Csi, il campionato nazionale di Sci si disputerà a Bardonecchia: la Diavolina Cup dal 21 al 24 marzo

La neve della Val di Susa, le piste da sci di Bardonecchia e centinaia di atleti del Csi in festa: si svolgerà nel comune montano di Bardonecchia, dal 21 al 24 marzo la 21esima edizione del Campionato Nazionale di Sci - Diavolina Cup. A organizzarlo il Csi (Centro Sportivo Italiano), che dopo averlo organizzato per anni in Trentino, ha scelto di “tornare” nella nota località turistica piemontese, dove già nel lontano 1952 si svolsero alcuni Campanili Alpini Csi.

La manifestazione vedrà la partecipazione di un migliaio di persone tra sciatori (265 maschi e 190 femmine) e relativi accompagnatori. Folta la presenza di under 13, vista la presenza di quattro categorie giovanili: Super Baby, Baby, Cuccioli e Ragazzi. Spazio anche agli Allievi, Juniores, Criterium, Seniores, Adulti, Master, Veterane, Veterani A e B e come sempre accade nel Csi, bandiera dell’inclusione, gli atleti con disabilità.

Il quartiere generale del 21° Campionato Nazionale di Sci – Diavolina Cup sarà il villaggio olimpico, che si tingerà dei colori arancio e blu del Csi, mentre le gare si svolgeranno sulle piste del Campo Smith e del Melezet. Nove gli slalom previsti, con percorsi differenti a seconda della categoria. Vittorio Bosio, presidente nazionale del Csi, ha poi richiamato l’attenzione circa la grande partecipazione di giovani: “E’ davvero incoraggiante e beneaugurante riscontrare la presenza significativa di atleti under 13, esattamente il 60% dei partenti. Un ideale passaggio di testimone tra l’enorme valore del passato che l’associazione ha vissuto e l’immensa speranza nel futuro. Non è difficile infatti immaginare che anche nelle gare di Bardonecchia vi siano tra i nostri dei campioni di domani”. Soddisfatto anche l’assessore regionale allo sport, Giovanni Maria Ferraris: “Siamo lieti di accogliere per la prima volta in Piemonte la finale dei campionati nazionali di sci del Centro Sportivo Italiano. Saranno quattro giorni di assoluto rilievo nel calendario sportivo piemontese e che rendono onore a Bardonecchia e alle nostre montagne, che vantano una lunga e gloriosa tradizione negli sport invernali. Crediamo in questa manifestazione, che accende i riflettori sull’ampio patrimonio impiantistico che potrà essere apprezzato in ambito nazionale dagli sportivi del Csi”.

 

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium