/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 20 marzo 2019, 07:59

(VIDEO) ENTUSIASMO VENAUS - 1000 abitanti: il paese al campo, la bolgia in tribuna

Passione, entusiasmo, amore vero per i colori della squadra: il risultato è un modello vincente

La bolgia di Venaus

La bolgia di Venaus

VENAUS-ROSTA 3-0

Reti: 13' Caffo, 40' Crosetta, 45' Favro

ALTRO CHE SECONDA CATEGORIA...

 

A Venaus sta succedendo qualcosa di incredibile. 1000 abitanti, mezzo paese al campo. Una tribuna che è una bolgia, in barba ai 20-30 spettatori di alcune partite di Eccellenza, Promozione o Prima Categoria.

Bellissimo. Epico. Il Venaus fa dimenticare agli addetti ai lavori la categoria di appartenenza, che a questo punto conta relativamente: la Seconda Categoria. Le favole, come quella della Coppa Piemonte alzata al cielo a Vinovo a maggio 2017, iniziano da qui. La storia di un piccolo paese sotto al Moncenisio.

E per chi non può seguire la partita? Non c'è problema. Una chat di WhatsApp racconta in diretta (proprio così...) le gare della squadra di Paolo Marrese: si parte con la pubblicazione dei tabellini, si passa al racconto delle azioni da gol con tanto di foto e video "live" dal campo e poi ci sono le note vocali in stile telecronista. Contro il Rosta (3-0 il finale in un vero e proprio inferno valsusino) il microfono è passato a Lorenzo Vigna, un'istituzione rossoblù assieme alla dinastia fondatrice dei Bailo, ai pilastri Caffo, Favro, Durando, Crosetta, Listello, Ainardi... 

Insomma, altro che crisi del pallone e disaffezione del pubblico nei confronti del “sistema calcio”. Venaus, coi suoi ultrà "Banda Cauda" e i suoi spettacolari tifosi, continua a proporre un modello vincente: passione, entusiasmo, amore vero nei confronti dei colori che rappresentano la squadra, le origini, il territorio.

La squadra in questo momento si trova al secondo posto del girone E con 43 punti a -1 dalla capolista Villarbasse. Saranno due mesi di fuoco...L'obiettivo dei rossoblù (che in passato riuscirono in una clamorosa scalata dalla Terza alla Prima Categoria) è proprio quello di vincere il campionato e riprendersi la Prima classe. In alternativa Marrese e i suoi ragazzi puntano a lasciare il Rosta (terzo, battuto domenica) a più di 10 punti per evitare di disputare la prima fase dei playoffs.

In queste ultime stagioni abbiamo spesso intervistato giocatori o ex giocatori del Venaus. Ci hanno detto tutti la stessa cosa: "Giocare lì è qualcosa di incredibile e spettacolare...". Lo stesso concetto è ripetuto dall'allenatore Paolo Marrese, fiero di guidare questo club, e le ultime parole sono quelle fresche fresche del presidente Francesco Bailo pubblicate su Facebook:

"Un grandissimo spettacolo quello che è andato in scena contro il Rosta. Una giornata così bella non la ricordavo dalla finale di Coppa vinta contro l'Ivrea nel 2017. Tutta la squadra è stata perfetta e avevamo di fronte un'ottima squadra che ha dimostrato di saper giocare bene a calcio, ma noi domenica eravamo super e posso dire che abbiamo giocato in 13: il nostro pubblico, da brividi, valeva per 2! GRAZIE A TUTTI PER LO SPETTACOLO!"

 

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium