/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 24 marzo 2019, 10:02

Apoteosi Reale Mutua Torino ’81 Iren che, alla Monumentale, firma il sorpasso in classifica su Camogli

Atteggiamento ammirevole quello di Azzi e compagni che non hanno mollato dal primo all’ultimo tempo, nonostante le difficoltà della gara. Adesso sono in vetta alla classifica

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Alla Piscina Monumentale la Reale Mutua Torino ’81 Iren compie un’autentica impresa e porta a casa tre punti d’oro contro il Camogli, dopo un match di altissimo livello.

Il risultato finale di 12-11 premia i ragazzi di coach Simone Aversa che affrontavano i liguri da secondi in classifica e al fischio finale sono riusciti a firmare il contro-sorpasso. Un successo ottenuto dopo una prestazione stoica, da parte di un collettivo che è cresciuto tantissimo, gara dopo gara. Atteggiamento ammirevole quello di Azzi e compagni che non hanno mollato dal primo all’ultimo tempo, nonostante le difficoltà della gara. Il terzo parziale è stato sicuramente quello della svolta: 6-3 per i giallo-blu e risultato ribaltato sul 9-7 complessivo.

Questa vittoria ha permesso, dunque, ai torinesi di salire in vetta alla graduatoria a quota 35 punti, staccando di due lunghezze proprio la squadra di coach Temellini (allontanato dalla panchina proprio come coach Aversa nell’ultimo parziale di gara).

Il match inizia subito su ritmi alti, ma è l’equilibrio a regnare sovrano: alla prima rete di Beggiato risponde Brancatello, poi ci pensano Loiacono e Gattarossa a portare sul 3-1 i padroni di casa, prima di vedersi recuperare una delle due reti di vantaggio ancora una volta dal capitano dei liguri, Beggiato. Il secondo parziale è tutto di marca ligure e il protagonista indiscusso è ancora una volta Beggiato, autore di altre due reti. La prima metà di gara, dunque, si chiude sul punteggio di 3-4.

La reazione di Azzi e compagni, però, non si fa attendere e dopo appena novanta secondi Alessandro Cialdella pareggia i conti, prima di vedersi nuovamente scavalcare da uno straripante Beggiato. Nell’arco di un minuto, però, Audiberti e Vuksanovic, quest’ultimo autore di un autentico capolavoro, portano avanti nuovamente la Torino ’81, 6-5. Un indemoniato Beggiato, però, continua a segnare una rete dopo l’altra e ristabilisce l’equilibrio. Le reti di Loiacono, Gattarossa e Maffè, però, permettono ai giallo-blu di staccare i liguri che provano ugualmente a rimanere agganciati al match con la sesta rete di Beggiato, 9-7.

L’ultimo parziale è una guerra di nervi e la vince la formazione piemontese. La rete dopo quaranta secondi di Claudio Brancatello porta a tre le lunghezze di vantaggio dei torinesi, ma i liguri non vogliono mollare e con Gatti si fanno nuovamente sotto, 10-8. Audiberti ristabilisce le tre reti di distacco tra le due squadre, ma gli ospiti provano con un ultimo colpo di coda a rimettersi in carreggiata con Gatti e con un onnipresente Beggiato, alla sua settima marcatura del match. La rete in superiorità numerica di Vuksanovic fissa il punteggio sul momentaneo 12-10. Gli ultimi otto minuti vedono parecchie interruzioni a causa delle espulsioni dei due allenatori, di Brancatello e Molinelli per limite di falli e di Azzi, Beggiato e Cocchiere per proteste. La rete a poco più di dieci secondi dal termine di Gatti non permette, però, ai liguri di pareggiare il match.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN - SPAZIO RARI NANTES CAMOGLI 12-11 (3-2, 0-2, 6-3, 3-4)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Puecher, Cialdella 1, Azzi, Maffè 1, Oggero, Brancatello 2, Vuksanovic 2, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti 2, Gattarossa 2, Costantini. Coach: Aversa.

SPAZIO RARI NANTES CAMOGLI: Gardella, Beggiato 7, Iaci, Licata, Pellerano, Cambiaso 1, Bisso, Mantero, Cocchiere, Gatti 2, Molinelli 1, Cuneo, Caliogna. Coach: Temellini.

ARBITRI: Polimeni - Lombardo

NOTE: Superiorità numeriche: Torino ’81 5/11, Camogli 5/15.

Usciti per limite di falli: Brancatello (Torino ’81) e Molinelli (Camogli) nel quarto tempo. Espulsi per proteste nel quarto tempo Azzi (Torino ’81), Beggiato (Camogli) e Cocchiere (Camogli). Espulsi coach Aversa (Torino ’81) e coach Temellini (Camogli).

Spettatori 400 circa.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium