/ torinosportiva.it

torinosportiva.it | 24 marzo 2019, 06:00

Bardonecchia, Diavolina Cup: i primi campioni sono i gigantisti

In corso il 21° Campionato Nazionale di Sci del CSI. Oggi ultimi slalom validi per l’assegnazione dei Trofei Superteam e Youngteam, ai migliori sci club

Bardonecchia, Diavolina Cup: i primi campioni sono i gigantisti

Seconda giornata di gare a Bardonecchia per  il 21° Campionato nazionale di sci del Centro Sportivo Italiano. Nella suggestiva cornice alpina, le gare della Diavolina Cup sono entrate nel vivo ieri, con le tre manches dei Trofei Runners, Sleepers e Baby.

Protagonisti assoluti gli sciatori del comitato di Bergamo, dominatori della seconda prova di slalom gigante, disputato sulla pista Sellette a Melezet. Al cancelletto di partenza erano 122 i finalisti, Runners, ovvero i più veloci nel circuito bianco “arancioblu”, suddivisi nelle 12 categorie regolamentari. Il primo oro è andato al collo del solito Aldo Baudino, disabile in forza al Passo Cuneo (Promozione attività sportive senza ostacoli), impegnato sui pali larghi del gigante con il suo monosci.

Le prime medaglie sono andate a premiare appunto i migliori gigantisti del Csi, i vincitori della prova odierna di slalom gigante. Nelle altre 11 categorie si sono laureati campioni nazionali ben 10 sciatori bergamaschi. Lombardo anche l’altro gigantista d’oro, Gilberto Fusar Imperatore del Club 90 Montecampione Brescia. 

Il più veloce di tutti in pista, a Melezet, è stato lo è stato il 18enne seniores Diego Andreoletti dello Scalve Ski Moving Bergamo che ha impiegato 50.02 sul tracciato di 36 porte, che gli ha fruttato l’oro, come al compagno di squadra Giacomo Bettineschi, velocissimo con un 51.80 nella manche della categoria Master. I migliori gigantisti juniores sono entrambi dello Sci Club Presolana Monte Pora Bergamo Csi. Ottimo il tempo, 51.72, quello ottenuto dall’allievo 18enne Andrea  Ferrari, che ha voluto festeggiare la medaglia d’oro assieme alla sua compagna di squadra, la coetanea Silvia Panzeri. Tripletta tricolore per lo Sci Club Rovetta, del patron Claudio Visinoni, felice per il suo successo nei veterani, ma ancor di più per quelli della promettentissima Sofia  Capelli, ragazza jet nel Csi e dell’allieva Chiara Pezzoli. Anche la Valle di Scalve fa tris, grazie ai giganti d’oro di Giuliano Duci (allievi), di Mario Pizio (adulti) e di Angela Piantoni (Lady)

Sulla pista Olimpica al Melezet hanno gareggiato nel divertente Parallelo i 130 Sleepers, meno performanti sui pali, mentre in contemporanea ben 190 giovani under 12 del Csi, dopo la SuperGimkana in apertura ieri con salti, paraboliche e slalom vari, si sono divertiti anche oggi a scendere nel gigante valido per il Trofeo Youngteam sulla pista Sellette. Domani le manches decisive con lo Slalom Speciale dei Runners, i Baby impegnati nel divertente speciale con palo nano, mentre gli sleepers concluderanno il campionato con un gigante al Melezet

Nel pomeriggio, dopo le prime premiazioni dei campioni nazionali Runners, nel gigante, il momento associativo “Ski&Joy” presso Campo Smith, con una merenda insieme riservata ai Baby, e non solo, quindi alle ore 19 la Santa Messa, celebrata nel teatro del Villaggio Olimpico dall’assistente ecclesiastico nazionale del Csi, don Alessio Albertini. Domenica, alle 14,30, dopo gli ultimi e decisivi tempi negli slalom (sarà uno speciale sia per i Baby sia per i Runners) saranno premiati tutti campioni nazionali, che saluteranno la Conca di Bardonecchia e i 100 km di piste di discesa di cui: 5 piste nere; 18 piste rosse; 16 piste blu del vasto Comprensorio di Bardonecchia Ski.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium