/ Sport invernali

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport invernali | 25 marzo 2019, 06:30

A Bardonecchia conclusa la Diavolina Cup: 12 i campioni dello sci del Csi

Nel medagliere complessivo per comitati ci sono 4 medaglie per Biella e Cuneo (di cui quella d’oro del disabile Baudino, campione con il suo monosci) due per Torino e un argento per Aosta e un bronzo per Modena

A Bardonecchia conclusa la Diavolina Cup: 12 i campioni dello sci del Csi

Il Piemonte e le Alpi di Bardonecchia salutano il Centro Sportivo Italiano. Si è di fatti conclusa stamattina la “Diavolina Cup”, il 21° campionato nazionale di sci, del Csi, cui hanno partecipato 458 atleti (190 donne e 268 uomini)  impegnati a rincorrere il titolo nell’ente di promozione sportiva, che festeggia in questa stagione i suoi primi 75 anni di vita, sempre spesi nella ferma volontà di far crescere i giovani attraverso lo sport.

Testimonianza lo è stato anche qui, sulle nevi piemontesi, l’entusiasmo e la carica di energia, portato sugli sci dai 190 ragazzini under 12, che hanno gareggiato nel Trofeo Baby, oggi nella manche conclusiva sulla pista La Stampa di Campo Smith, in un appassionante slalom speciale con i pali nani. Speciale è stato anche lo slalom dedicato agli atleti Runners, i più veloci del circuito bianco Csi, che dopo aver conosciuto ieri i campioni nella specialità gigante, hanno premiato i migliori sciatori del Trofeo Runners, sia nello slalom speciale, sia nella combinata gigante+gigante+speciale, le tre prove ovvero disputate nei tre giorni di finale, tutte sulla pista Selletta.

Sono 12 i campioni nazionali, oggi con l’oro al collo. Per i colori piemontesi l’unico successo è dell’atleta con disabilità Aldo Baudino (Passo Cuneo), vincitore con il suo monosci nella categoria LW11, quella riservata agli atleti paraplegici. Dominio incontrastato del comitato di Bergamo nelle altre categorie del Trofeo Runners. Ma, nella classifica complessiva generale del Trofeo Superteam e nell’altra del Trofeo Youngteam dedicato ai risultati delle categorie giovanili che, a trionfare nella premiazione effettuata sul parterre di Campo Smith, alla presenza del presidente nazionale del Csi, Vittorio Bosio,  è stato lo Sci Club Free Mountain Vallecamonica, che ha saputo mettersi dietro le forti società orobiche della Valle di Scalve e del Rovetta, un anno fa vittoriose nel primo anno in cui il trofeo è stato assegnato per sci club.

Nel medagliere complessivo per comitati, delle nove regioni presenti a Bardonecchia,oltre ai forzieri di Bergamo (47 atleti sul podio) e Vallecamonica (21),ci sono 5 medaglie per Udine, 4 per Biella e  Cuneo (di cui quella d’oro del disabile Baudino, campione con il suo monosci) due per Torino e un argento per Aosta e un bronzo per Modena.

Clima di grande festa sotto il palco delle premiazioni, tra cori, selfie, sorrisi, applausi e tanti scatti fotografici per immortalare una giornata per tanti aspetti speciale e una data, dove in molti in Piemonte, han potuto coronare un sogno gigante.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium