/ Motori

Che tempo fa

Cerca nel web

Motori | 29 marzo 2019, 13:00

Grandi nomi al via del 31° Rally del Tartufo

Sfida per palati fini nella gara astigiana che proporrà la sfida fra Patrik Gagliasso e Jacopo Araldo con il francese Bruno Riberi pronto a cogliere lo scettro del vincitore. Ma sarà sfida in ogni classe. Partenza e arrivo a Nizza Monferrato, con premiazione in pedana alle ore 16.17

Jacopo Araldo-Lorena Boero

Jacopo Araldo-Lorena Boero

Non potrebbe essere diversamente. Le spettacolari prove speciali delle colline astigiane sono un invito troppo ghiotto per i rallisti DOC, come il vino di queste zone, per non rispondere presente alla 31 esima edizione del Rally Tartufo.

Sfida ai massimi livelli quindi fra le top car dei rally moderni con in prima fila la Škoda Fabia dei vincitori della scorsa stagione Patrik Gagliasso-Dario Beltramo, che dovranno vedersela con le vetture gemelle del locale Jacopo Araldo-Lorena Boero, dell’enologo di Neive Massimo Marasso che per l’occasione avrà al suo fianco Daniele Araspi e del velocissimo francese Bruno Riberi con Florian Haut Labourdette sul sedile di destra. A completare lo schieramento delle R5 ci saranno le due Ford Fiesta di Fredrik Fassio-Elio Tirone e del savonese Carlo Berchio, affiancato dal concittadino Umberto Tesi. Ad una posizione nell’attico della classifica puntano sicuramente Manuel Minerbo e Stefano Sandrigo con la Mitsubishi Lancer EVO IX di Classe N4 e il torinese Riccardo Lopes che con Stefano Mazzetto darà spettacolo con la sua Subaru Impreza

Tutta da seguire, come sempre, la sfida in Classe R2B monopolizzata dalle Peugeot 208 VTI che vivrà principalmente sul confronto fra l’astigiano Loris Ronzano, cui detterà le note Gloria Andreis, e il monregalese Danilo Baravalle che conferma al suo fianco Enrico Ghietti, con Alessandro Bramafarina-Gianluca Saglietti pronti a dare la zampata, mentre la Classe R3C sarà terreno di caccia per Giancarlo Morra, Maurizio Grimaldi con la New Clio, mentre una Clio Williams sarà l’arma di Alessandro Musso e Chiara Lavagno. Non da meno sarà il confronto fra le S2000 con la Punto Abarth di Frank Mastrazzo-Jody Capitanio che sfiderà la Peugeot 207 di Armando Defilippi e Claudia Dondarini.

Come sempre numerosa si presente la Classe N2, con in prima fila la stella della categoria Paolo Iraldi sempre fedele alla sua Peugeot 106 e a Marco Amerio, che dovrà vedersela principalmente con le vetture gemelle di Fabrizio Cillis-Andrea Traversa e dell’albese Alberto Porello con Anna Adriano a dettargli le note. Incandescente il confronto in Classe N3 con le tre Clio RS di Renzo Bertola-Igor Mora, Giovanni Ferrando -Jlenia Olivo e Sergio Patetta-Alessandro Alocco a contendersi il successo. In Classe A6 se la vedranno principalmente Marco Becuti-Stefano Bosco con Mauro Battaglia Nadia Salvioli. Gianluca Perosino e Andrea Rossello con la MG Rover 105 ZR dovranno arginare l’assalto in A5 della Peugeot 106 di Gianni Bormida-Dario Barbin, mentre Davide Bellonzi-Fabio Farinella scaleranno la classifica con la loro Seicento di Classe A0

I cronometri scatteranno alle ore 9.31 di domenica mattina 31 marzo, con la partenza da Nizza Monferrato, prima di affrontare le tre prove speciali da ripetere due volte inseguendo i concorrenti del Historic Rally Valli Vesimesi: San Marzano Oliveto (6,15 km, ore 9.55 e ore 13.49) San Vito (14,10 km, ore 10.25 e ore 14.19) e San Giorgio Scarampi (13,35 km, ore 11,23 e ore 15.17) che porteranno i tratti cronometrati a 67,20 km per un totale di 200,42 di percorso. Un solo riordino di 30 minuti alle ore 12.13 a Calamandrana, mentre il parco assistenza di 30 minuti si terrà a partire dalle ore 13.03 presso Balbi Zuccheri di Agliano Terme. In Piazza Martiri di Alessandria, nel centro di Nizza Monferrato sarà il posto in cui si svolgerà la presentazione dei concorrenti sabato 30 marzo a partire dalle ore 18.00 e dove domenica 31 marzo festeggeranno alle ore 16.17 l’arrivo in pedana. Non mancherà la tradizionale cena rallistica, in programma sabato sera presso la trattoria della Torre a Perletto.

J.M.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium