/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 30 marzo 2019, 11:00

La Reale Mutua Torino ’81 Iren in vasca a Lavagna da capolista, per un altro match clou

I torinesi scenderanno in vasca alle ore 18. Di fronte troveranno una squadra arcigna, rocciosa, capace di mettere in difficoltà tutte le compagini di questo girone Nord

La Reale Mutua Torino ’81 Iren in vasca a Lavagna da capolista, per un altro match clou

Dopo la stratosferica vittoria di sabato scorso contro Camogli, che è valsa la prima posizione in graduatoria, la Reale Mutua Torino ’81 Iren si appresta nuovamente a scendere in vasca per la quarta giornata di ritorno del campionato di serie A2.

Ad attendere i giallo-blu ci sarà la formazione ligure del Lavagna 90, terza in classifica e a pari punti con Ancona (che occupa la quarta posizione).

I torinesi scenderanno in vasca presso la Piscina Comunale di Lavagna alle ore 18 di oggi, sabato 30 marzo. Di fronte troveranno una squadra arcigna, rocciosa, capace di mettere in difficoltà tutte le compagini di questo girone Nord.

Questo sarà il match di cartello di questa giornata e sarà un altro banco di prova molto interessante per i ragazzi guidati da coach Simone Aversa.

La vittoria per 12-11 ottenuta proprio lo scorso weekend contro Camogli è stata la dimostrazione di quanto questo gruppo sia cresciuto nel corso del campionato, soprattutto dal punto di vista della mentalità. E proprio su questo aspetto si è voluto soffermare Franco Nettuno, uno dei consiglieri della squadra: “La crescita dei ragazzi è stata costante per tutto l’arco del campionato. Settimana dopo settimana, con il duro lavoro, ci sono stati miglioramenti sotto tutti i punti di vista, ma ciò che mi continua a colpire è la forza mentale di questi ragazzi. Non bisogna dimenticare che la squadra arrivava da una retrocessione e non è mai facile ripartire dopo un’annata difficile. La grande forza d’animo dei più esperti, però, è stata fondamentale per portare nuovamente l’entusiasmo in vasca e ha aiutato molto l’integrazione dei nostri giovani.

La forza della nostra squadra, infatti, è proprio quella di far convivere giocatori con esperienza ed età totalmente differenti. I veterani hanno dato tanto ai nostri giocatori più giovani che, magari, nella passata stagione in serie A1 non avevano trovato grande spazio e soprattutto a tutti coloro che hanno esordito proprio quest’anno nella serie cadetta. Non era scontato questo risultato e mi piace, per il momento, pensare di poter guardare tutte le nostre dirette concorrenti dall’alto verso il basso. Ci offre ancora più stimoli per continuare ad andare avanti. Vorrei anche ringraziare in maniera particolare tutti coloro che ci sono vicini, tutti i giorni.

Sto parlando di tutti i volontari che con il loro grande spirito di gruppo e il loro altruismo continuano a darci un sostegno per noi fondamentale. Non mi stancherò mai di ricordare che la Torino ’81 non è una semplice società sportiva, è una grande famiglia in cui tutti hanno un ruolo fondamentale. Secondo me è questa la grande forza della nostra famiglia giallo-blu. Domani, in vista di questo importante match, servirà tutto il nostro spirito da guerrieri”.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium