/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | 01 aprile 2019, 08:32

Settimo successo consecutivo per il Barricalla Cus Torino che espugna Mondovì e sogna un clamoroso aggancio alla vetta della classifica

1 a 3 il risultato dell’attesissimo match

Settimo successo consecutivo per il Barricalla Cus Torino che espugna Mondovì e sogna un clamoroso aggancio alla vetta della classifica

Il Barricalla Cus Torino ottiene il settimo successo consecutivo e continua a sognare un clamoroso aggancio in vetta alla classifica. La Lpm Mondovì, nonostante la sconfitta, resta in corsa per la conquista di un posto nei playoff, quando mancano appena due giornate al termine della Pool Promozione. Alle spalle delle monregalesi, infatti, perdono sia Orvieto che Ravenna, mentre si avvicina Caserta. Il finale di questa seconda fase, tuttavia, sarà da brivido, visto che le monregalesi affronteranno nell’ordine le prime due della classe, Perugia e Trentino.

Contro il Cus Torino, le ragazze di Delmati non hanno sfigurato, ma i soliti cali in alcune fasi topiche del match hanno permesso alle avversarie di prendere il sopravvento. Il Cus Torino ha confermato di essere una squadra equilibrata e dalle ottime doti tecniche. Amanda Coneo (21) si è trasformata in una vera spina nel fianco della difesa monregalese. Nella Lpm resta il rammarico per qualche dubbia decisione arbitrale nel finale di secondo set, che forse avrebbe potuto cambiare le sorti di un match comunque conquistato con merito dalle torinesi. Nella Lpm da segnalare l’ottima prova del libero Silvia Agostino. Top score della Lpm Elisa Zanette con 22 punti all’attivo.

1° SET: La Lpm approfitta di due errori delle torinesi e dopo l’ace di Sofia Rebora si porta a condurre per 3-1. Ancora un ace per le pumine. Questa volta lo realizza l’opposto Elisa Zanette, che fissa il punteggio sul 7-3, costringendo coach Marchiaro alla prima richiesta di time-out. Le ospiti recuperano il distacco grazie soprattutto agli attacchi della Vokshi e ritrovano la parità sul 11-11. Il Cus Torino trova il punto del vantaggio per il 13-14. Si lotta punto a punto e le due squadre sono ancora in parità sul 18-18. Coach Delmati chiama il time-out sul punteggio di 19-20. La scena si ripete poco dopo sul 20-22. L’ace della Martinelli chiude il primo set sul 21-25.

2° SET: Rebora e Zanette portano i primi due punti del secondo parziale. Poco dopo le ospiti ritrovano il vantaggio e vanno sul 3-5. La schiacciata della Schlegel riporta la parità sul 5-5. Le pumine provano a togliere gli artigli e dopo il muro di Sofia Rebora il punteggio vede la Lpm avanti 11-8. Sul 12-8 coach Marchiaro si affida al time-out. La sosta tecnica produce gli effetti sperati, visto che le torinesi conquistano un break di quattro punti che riportano il risultato in perfetto equilibrio. Questa volta è coach Delmati a chiamare il time-out. La reazione della Lpm è quella giusta, con le monregalesi che vanno a condurre 16-13. Coneo implacabile dalla seconda linea e ospiti che si portano in vantaggio per 19-20. Nuovo time-out richiesto da Delmati. Sotto di tre punti, la Lpm ottiene quattro punti consecutivi e dopo il muro della Zanette le monregalesi vanno avanti 23-22. Al termine di uno scambio spettacolare, il Cus Torino conquista un setpoint prontamente annullato da Sofia Rebora. Si va ai vantaggi. Due discutibili decisioni arbitrali negano alle padrone di casa di pareggiare i conti nei set. Alla fine le ospiti riescono a portare a casa anche il secondo parziale sul 28-30.

3° SET: Si torna in campo e capitan Biganzoli toglie dal cilindro due ace consecutivi. Sul 4-1 coach Marchiaro chiama il time-out. Cartellino giallo per coach Delmati. Le monregalesi spingono sull’acceleratore e aumentano il vantaggio a +6 sfruttando soprattutto un’ottima fase difensiva. Le torinesi conquistano un break di tre punti e sul punteggio di 10-8 coach Delmati chiama il time-out. Buon momento per le pumine, che ristabiliscono le distanze andando avanti sul 15-8. Le monregalesi sembrano un treno in corsa e il vantaggio aumenta a +12 sul punteggio di 20-8. Dopo l’attacco vincente di Sofia Rebora la Lpm si guadagna ben 11 setpoint, ma è sufficiente il primo per chiudere i conti nel terzo set, che va al Puma per 25-13.

4° SET: Il Cus Torino torna in campo dopo aver fatto rifiatare alcune delle sue atlete migliori e la ripartenza è di spessore, con le ospiti avanti 6-1. La reazione delle pumine c’è e sul punteggio di 9-11, coach Marchiaro si affida al time-out. Dopo due ace consecutivi, la Lpm ritrova la parità sul 12-12. Si spegne la luce delle monregalesi e le ospiti conquistano nove punti consecutivi andando sul 12-21. Alla fine il Cus chiude il scioltezza sul 17-25.

LPM BAM MONDOVI’ - BARRICALLA CUS TORINO: 1 a 3 (21-25; 28-30; 25-13; 17-25)

LPM BAM MONDOVI’: Mandrile, Bovolo, Valpiani, Schlegel, Tonello, Angelini, Zanette, Midriano, Ambrosio, Biganzoli, Valli, Rebora, Agostino. Allenatore: Davide Delmati; 2° All. Claudio Basso

BARRICALLA CUS TORINO: Vokshi, Fiorio, Gobbo, Lanzini, Gamba, Botta, Coneo, Agostinetto, Martinelli, Morolli, Poser, Mabilo, Camperi. Allenatore: Michele Marchiaro; 2° Fulvio Bonessa

ARBITRI: 1° Luca Cecconato (Treviso); 2° Emilio Sabia (Potenza). Ref. El. Daniele Aimale

R,S,

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium