/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | 02 aprile 2019, 23:25

È una Juve più forte anche delle assenze: Bonucci e Kean firmano il successo sul campo del Cagliari

La Vecchia Signora passa 2-0 alla Sardegna Arena e vede sempre più vicino l'ottavo Scudetto consecutivo al termine di una serata sporcata dai cori razzisti rivolti da parte del pubblico di casa nei confronti di Matuidi e Kean.

Matuidi bersaglio di cori razzisti partiti da alcuni sostenitori del Cagliari

Matuidi bersaglio di cori razzisti partiti da alcuni sostenitori del Cagliari

Vince ancora la Juventus e adesso mancano solo tre vittorie (sempre che il Napoli non perda ulteriore terreno) per l'aritmetica certezza dell'ottavo Scudetto consecutivo. Anche a Cagliari, nonostante le numerose assenze, la Vecchia Signora passa e lo fa con grande autorità dimostrando tutta la sua forza colpendo con un gol per tempo: ad aprire le marcature è stato Bonucci con uno stacco imperioso e un colpo di testa micidiale al minuto 22 della prima frazione, a far calare il sipario sulla contesa della Sardegna Arena ci ha invece pensato all'85' Moise Kean.

Il tutto in una serata purtroppo sporcata dagli insulti di stampo razzista che alcuni tifosi di casa hanno rivolto all'indirizzo di Matuidi e Kean (protagonista di un'esultanza evitabile in occasione del raddoppio). Un episodio increscioso che nel finale di gara ha costretto ad interrompere, seppur brevemente, il gioco con tanto di intervento dello speaker dello stadio per porre fine a tale vergogna.

Tornando alla gara della squadra di Allegri, tre punti pesantissimi non solo in ottica tricolori ma anche per quanto riguarda il morale di una squadra che tra una settimana sarà di scena alla Johann Cruijff Arena di Amsterdam per l'andata dei quarti di finale di Champions League contro l'Ajax. Ma prima, sabato alle 18, c'è il Milan in casa per compiere un ulteriore passo in avanti verso la chiusura matematica del campionato.


IL TABELLINO

CAGLIARI - JUVENTUS 0-2

RETI: 22' pt Bonucci (J), 40' st Kean (J).

 

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Likogyannis, Faragò (31' st Padoin), Cigarini, Ionita (23' st Birsa), Barella, Joao Pedro (31' st Cerri), Pavoletti.

A DISPOSIZIONE: Aresti, Rafael, Romagna, Pellegrini, Oliva, Deiola, Bradaric, Oliva, Despodov, Thereau.

ALLENATORE: Rolando Maran.

 

JUVENTUS (3-5-2): Szczęsny; Caceres (16' st Bentancur), Bonucci, Chiellini; De Sciglio, Emre Can, Pjanic, Matuidi, Alex Sandro; Bernardeschi, Kean.

A DISPOSIZIONE: Pinsoglio, Del Favero, Rugani, Kastanos, Cancelo, Nicolussi, Mavididi.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.


ARBITRO: Piero Giacomelli di Trieste.

AMMONITI: Lykogiannis, Joao Pedro, Srna (C); Kean, Bernardeschi (J).

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium