/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | 02 aprile 2019, 11:00

StratosferiCUS: le torinesi giocano un match di altissimo livello e sbancano anche il Pala Manera

Consapevolezza nei propri mezzi e umiltà: questi sono due dei punti di forza che contraddistinguono il Barricalla CUS Torino Volley rispetto a tutte le altre squadre.

Foto Marco Marengo

Foto Marco Marengo

Settima vittoria consecutiva nella Pool Promozione per il Barricalla CUS Torino Volley. Numeri impressionanti quelli delle universitarie che in questa seconda fase della Samsung Volley Cup di serie A2 hanno letteralmente cambiato marcia inanellando una serie positiva di risultati non indifferente.

Il duro lavoro paga sempre e la netta vittoria esterna per 1-3 nel derby tutto piemontese con Mondovì ha confermato questa tesi. Gobbo e compagne sono state pressoché perfette, concedendo il minimo sindacale alle proprie avversarie. Hanno saputo soffrire nei momenti delicati del match, hanno riordinato le idee nel terzo set nel momento di massima spinta delle monregalesi e hanno chiuso la pratica nel quarto ritrovando quella continuità tra attacco e difesa che tanto aveva giovato nei primi due giochi.

Uscire con tre punti pesantissimi dal Pala Manera è sicuramente una grande dimostrazione di forza da parte delle cussine, ma coach Marchiaro, visibilmente entusiasta al termine del match, non ha voluto in ogni caso sbilanciarsi: “Questi tre punti arrivano dopo una grande prestazione dell’intero collettivo, non soltanto dal punto di vista tattico e tecnico, ma anche e soprattutto mentale. Abbiamo portato a casa un secondo set tiratissimo e siamo stati bravi ad ammortizzare la reazione di Mondovì nel terzo giocando un quarto gioco di grande livello. Siamo molto soddisfatti per il risultato raggiunto, ma sicuramente non appagati. Il bello deve ancora arrivare perché stiamo entrando nella fase più calda della stagione. Non abbiamo ancora fatto nulla, questo è bene ricordarlo. Dobbiamo rimanere concentrati perché ci sono ancora due gare difficili da giocare, prima dei play-off, e sarebbe un peccato vanificare quanto di buono fatto fino a questo momento. Domenica arriverà Orvieto e non sarà facile, anche perché vorranno fare punti per mantenere viva la concreta possibilità di accedere ai play-off. La chiave per continuare a ottenere questi risultati è una: trovare il giusto equilibrio tra consapevolezza nei propri mezzi e umiltà. Questa dovrà essere la nostra ricetta per il finale di stagione”.

Soffermandosi proprio su queste ultime parole dell’allenatore delle torinesi si può capire in toto la filosofia di pensiero della società cussina: lavorare con dedizione, con la consapevolezza di avere le carte in regola per giocare alla pari con tutte le squadre avversarie, ma sempre con la giusta dose di umiltà che l'ha contraddistinta durante tutta la stagione.

Dedizione al lavoro, consapevolezza nei propri mezzi e umiltà: tre semplici fattori che, però, possono risultare determinanti. Il CUS Torino Volley non è una semplice squadra, ma una grande famiglia che con la sua genuinità e spensieratezza è sempre riuscita a dimostrare il proprio valore che, spesso, non si ferma al semplice risultato sul campo. Andando avanti di questo passo sognare è lecito, ma sempre con i piedi per terra, proprio come piace al CUS.

 

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium