/ Ciclismo

Ciclismo | 04 aprile 2019, 12:00

"Indurain o Chiappucci torneranno sulla strada della Pinerolo-Sestriere"

All'inaugurazione della mostra fotografica sul ciclismo al Veloce club di Pinerolo è stata annunciata la biciclettata del 23 giugno

"Indurain o Chiappucci torneranno sulla strada della Pinerolo-Sestriere"

Giornata di festa al Veloce club che ieri ha compiuto 125 anni: è stata inaugurata la mostra fotografica dedicata al grande ciclismo sulle strade del Pinerolese. "Pinerolo città del ciclismo" è curata dal giornalista Aldo Peinetti e dal fotografo Dario Costantino de "l'Eco del Chisone".

Presenti all'inaugurazione, tra gli altri, il sindaco di Pinerolo Luca Salvai e la sua vice Francesca Costarelli. Costarelli ha annunciato che il 23 giugno si terrà una biciclettata storica: verrà chiusa la Provinciale 23 per una pedalata da Pinerolo a Sestriere con un campione, che verrà portato da Elvio Chiatellino, il patron che il 23 maggio riporterà il Giro d'Italia a Pinerolo.

"Sentirò Chiappucci, anche se il mio sogno sarebbe portare Indurain - ha spiegato Chiatellino, giocando con l'ironia -. Conosco lui e la moglie e, dalla fisiognomica, direi che comanda lei... Farò comunque di tutto per portarlo, anche se so che non ci riuscirò".

La mostra ripercorre con foto e pagine di giornale le imprese dei campioni del ciclismo sulle strade del Pinerolese e sarà aperta fin verso il 10 giugno, tutti i giorni, dalle 15 alle 19 (le scuole possono entrare su prenotazione). Il Veloce di piazza Santa Croce 3 non è una sede casuale, perché la nascita della bocciofila pinerolese è legata alle due ruote e il circolo fu l'organizzatore dell'arrivo del Giro d'Italia in città del 1949.

La mostra è uno dei 21 eventi che celebrano la tappa in rosa di maggio, 10 di questi coinvolgeranno le scuole.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium