/ Basket

Che tempo fa

Cerca nel web

Basket | 16 aprile 2019, 07:01

Campionato Nazionale Universitario; Parma ribalta l'andata, Torino eliminata

Gli emiliani la spuntano di 5 e si qualificano per le Finali di maggio a L’Aquila

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Che fosse una serie equilibratissima e tutta sul filo del rasoio lo si era intuito fin dalla gara1 giocata alla Panetti due settimane fa.

Il ritorno del PalaCampus di Parma lo conferma.
Alla fine gli emiliani la spuntano di 5, ribaltano il -2 dell’andata e si qualificano per le Finali del Campionato Nazionale Universitario in calendario a maggio a L’Aquila.
Grande il rammarico in casa CUS Torino per un traguardo sfuggito davvero per un’inezia. E con qualche mugugno per un paio di discutibili decisioni arbitrali nei secondi finali.
Squadre che si studiano in avvio, con le difese che faticano più degli attacchi a trovare la giusta misura.
Nel punto a punto si mette in mostra Sacco sul versante ospite, mentre tra i padroni di casa il talentuosissimo Galli dà seguito all’ottima gara di andata e inizia a centrarla un po’ da ogni posizione.
Grazie ad una doppia coppia di liberi, di Russano e Stola, Torino va alla prima sosta sul +4.
Con il trascorrere dei minuti la retroguardia torinese cresce di cifra: i cambi sono aggressivi, la marcatura su Galli precisa e puntuale, ridotti gli spazi concessi ai tiratori sugli esterni.
Della difesa forte beneficia l’attacco, che finalizza con continuità con Russano Maccario e Di Matteo.
Il vantaggio esterno cresce così fino al +12, per poi scendere a +8 al riposo lungo dopo la prima tripla di giornata di Galli: 31-39.
La mini-rimonta in chiusura di primo tempo dà coraggio a Parma, che riprende le ostilità con un secco 6-0, frutto delle bombe di Sichel e Orlandelli.
Il break rompe il ritmo a Torino, capace nel prosieguo di attaccare con efficacia, soprattutto con Maccario e Russano, ma meno efficace e presente in fase arretrata.
Parma ne approfitta e con un altro 6-0, marcato dalla seconda bomba di Sichel, si mette davanti.
Il coach di Torino Marculissi richiama a rifiatare Russano e il gioco gialloblu si fa frenetico: le tre perse di fila danno una grossa mano ai ducali per raggiungere il +5 della mezzora, fissato da 4 liberi di fila di Sichel.
Torino insegue svantaggi tra 1 e 5 punti fino al 37’, ma tiene duro e con un siluro di Maccario riemerge al 38’, portandosi sul +3. Manco a dirlo, di Galli la risposta di Parma.
Si arriva così incollati al rush conclusivo.
Maccario fa 0 su 2 dalla lunetta, Galli non perdona e ne aggiunge altri 3 al già cospicuo bottino personale: 69-67 a 24” secondi dalla sirena.
Torino ripara in time-out e rimette dal fondo per arrivare fino alla fine. Fallo immediato su Maccario, che stavolta ne segna uno: 69-68.
Sul ribaltamento di fronte, Galli gioca dentro per Guidi, che segna toccando in maniera più che vistosa la retina. L’interferenza è lampante ma gli arbitri dicono che è tutto a posto: 71-68.
Al termine mancano 7”, rimessa immediata per Russano, sulla pressione e il contatto del difensore, la palla incoccia sul piede: infrazione, rimessa Parma.
Fallo istantaneo dello stesso Russano, Sichel dalla lunetta fa 2 su 2 a -5”: 73-68.
La panchina di Torino ferma ancora tutto. Al rientro palla a Russano che, sul robusto contrasto di Galli, tira: non arriva alcun fischio, il rimbalzo è di Di Matteo ma la sua conclusione arriva tempo scaduto.
Passa Parma.

CUS PARMA-CUS TORINO: 73-68 (16-20, 31-39, 55-50)
CUS PARMA: Galli 23, Guidi 6, Dias 1, Galeotti 4, Zerbini 6, Zucchi 2, Ivanyuk, Ghezzi, Orlandelli 6, Sichel 14, Giani 11, Petiziol. All. Cocconi.
CUS TORINO: Celada, Russano 17, Stola 4, Chiotti 9, Di Matteo 9, Ripepi, Maccario 17, Ronco n.e., Di Gennaro 2, Sacco 8, Perino 2. All. Marculissi.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium