/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | 16 aprile 2019, 09:00

Juve, tutto in una notte: contro l'Ajax in palio la semifinale di Champions League

Alle 21.00 all'Allianz Stadium il retour match dei quarti di finale, si riparte dall'1-1 di Amsterdam. Allegri, che perde Mandzukic ma recupera Can, è sicuro: "Sarà una partita infinita, aperta fino alla fine".

Juve, tutto in una notte: contro l'Ajax in palio la semifinale di Champions League

Una notte tutta da vivere per dare l'assalto alla semifinale di Champions League. È questo ciò che attende stasera (ore 21.00, arbitro il francese Clement Turpin) la Juventus, pronta a scendere in campo nella gara di ritorno dei quarti di finale contro l'Ajax. All'Allianz Stadium si riparte dall'1-1 della Johann Cruijff Arena, in una gara che nelle fila dei campioni d'Italia non vedrà tra i protagonisti Giorgio Chiellini (come già fu in terra olandese) e Mario Mandzukic:

"Mandzukic ha un problema al ginocchio - ha spiegato l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri nella consueta conferenza stampa della vigilia - lo ha accusato subito dopo il Milan, negli ultimi giorni ha avuto difficoltà ad allenarsi: in queste partite devono essere tutti sani e andare in campo come delle iene. In ogni caso la sua assenza non mi sconvolge perché c'erano molte probabilità che restasse fuori. Chi al suo posto? Può giocare Kean, oppure Dybala, o può essere che non giochi nessuno dei due. Se giocano Kean o Dybala uno tra De Sciglio o Cancelo starà fuori, altrimenti possono andare in campo entrambi. Douglas Costa è fuori dai giochi perché non è nelle migliori condizioni, speriamo che mi dia garanzie almeno per mezz’ora".

In vista della gara contro i lancieri di Erik ten Hag, il tecnico livornese recupera Emre Can e conferma Rugani (tra i migliori ad Amsterdam) al fianco di Bonucci nel reparto difensivo. Per quanto riguarda il resto della formazione, non tutto è già deciso:

"Affrontiamo una squadra diversa dall’Atletico Madrid, ma servirà la stessa intensità - il pensiero del mister juventino - il risultato dell’andata non conta niente. Rispetto ad Amsterdam dobbiamo essere più lucidi nella costruzione del gioco, ci vuole più precisione nei passaggi. Sarà una partita infinita, aperta fino alla fine, ci sarà bisogno di tutti: di chi va in campo, di chi va in panchina e dei tifosi. Andare in semifinale sarebbe un risultato straordinario. Ci sarà da difendere e dovremo farlo tutti insieme, dovremo far sentire la nostra fisicità ma anche far bene dal punto di vista tecnico".

In dubbio anche il ruolo di capitano viste le contemporanee assenze di Chiellini, Barzagli, Khedira e Mandzukic: "Se giocherà Dybala sarà lui il capitano, sennò toccherà a Bonucci" ha fatto sapere a tal proposito Allegri.

In attacco, invece, la certezza si chiama Cristiano Ronaldo: "Sta meglio fisicamente e poi ha una qualità straordinaria - ha confidato il trainer livornese a proposito di CR7 - nel momento clou della partita diventa un altro giocatore, glielo si legge in faccia".

Con Allegri all'appuntamento con i giornalisti era presente anche Emre Can:

"Dopo l'infortunio contro il Milan non sono riuscito a giocare, ma ora mi sono allenato e sono pronto per domani - le parole del centrocampista tedesco - abbiamo grande rispetto per l'Ajax che ha fatto bene in Champions League, ma non abbiamo paura: vogliamo fare la nostra partita e spero che riusciremo a vincere".

 

PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Cristiano Ronaldo, Dybala.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

 

AJAX (4-2-3-1): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Mazraoui; Schone, De Jong; Neres, Van De Beek, Ziyech; Tadic.

ALLENATORE: Erik ten Hag.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium