/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | 23 aprile 2019, 10:51

Da Stupinigi a Venaria passando per Moncalieri e i nostri "boulevard": torna la Maratona reale a tappe

Suddivisa in quattro appuntamenti, la manifestazione abbina l'attività sportiva alla scoperta delle residenze sabaude

Da Stupinigi a Venaria passando per Moncalieri e i nostri "boulevard": torna la Maratona reale a tappe

Dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi al Castello di Moncalieri, passando per la Reggia della Venaria Reale. C'è un percorso da compiere di buon passo, con le scarpe da corsa allacciate e con gli occhi bene aperti, perché accanto all'attività sportiva si abbina la (ri)scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio torinese.

Torna per la sua seconda edizione la Maratona Reale, appuntamento suddiviso in quattro tappe che - ideato da Base Running - si svolgerà tra maggio e ottobre 2019. La prima di queste "frazioni" - fissata per il 5 maggio - è la cosiddetta Tuttadritta, che senza nemmeno accennare un tratto in curva conduce i partecipanti dal centro di Torino alla Palazzina alle porte della Città, subito fuori dall'anello della tangenziale.
La definizione di "maratona" è dovuta al fatto che, sommate tutte insieme, le quattro competizioni arrivano a formare la distanza storica di questa disciplina che affonda le radici all'epoca greca. Ben 42 chilometri e 195 metri.

L’obiettivo è di “raccontare” il sistema delle Residenze Reali di Torino e del Piemonte, unico al mondo, attraverso un evento che fonda sport e cultura contribuendo così ad attirare sia appassionati di running, agganciando uno dei flussi turistico-sportivi più importanti per portata di viaggiatori, attratti dalla possibilità di correre in location uniche, che “semplici” turisti, che potranno coniugare la visita culturale al wellness, grazie al chilometraggio ridotto di ciascuna tappa, adatto anche ai podisti meno esperti ed allenati.

Proprio la Tuttadritta, che intanto celebra la sua edizione numero 17, è una delle novità di quest'anno. E permetterà di percorrere le strade che Duchi e Re hanno fortemente voluto per raggiungere la tenuta di caccia e la Palazzina di Stupinigi, partendo simbolicamente da piazza San Carlo, dove il Duca a cavallo domina elegantemente la sua città. Si tratta del tragitto degli ultimi Sovrani d’Italia che ancora nel Novecento, scesi dal Treno Reale alla Stazione di Porta Nuova, si dirigevano verso Stupinigi, come era uso fare dalla fine del Cinquecento, unendo idealmente il passato e il presente.
Prologo della I tappa sarà la “Battaglio School Run”. Manifestazione per tutte le scuole di ogni ordine e grado del Territorio. dai 3 ai 18 anni con distanze diversificate; una caratteristica comune: la metà della quota di iscrizione di ogni alunno/studente sarà restituita all’Istituto di provenienza. Sono 34 le scuole che hanno aderito al progetto.

La seconda tappa si svolgerà a Moncalieri il 16 giugno con partenza e arrivo dal Castello Sabaudo che, situato sullo sperone della collina, domina il nucleo storico della città. E’ la frazione più tecnica considerato il lieve dislivello del tragitto. Nella maestosa Piazza d’Armi della Fortezza si raggiungerà il traguardo della corsa. E questa è l’altra novità dell’edizione 2019.

Dopo la pausa estiva ci si ritroverà domenica 8 settembre per la tappa più lunga (12,195 chilometri), il cui percorso è compreso tra la Palazzina di Caccia di Stupinigi e i fitti boschi della riserva reale di caccia. Lunghi tratti del percorso si svilupperanno sulle strade del Parco Naturale di Stupinigi, in particolare nella “Rotta Reale”, l’ex strada statale 23 chiusa al traffico nel 2010, paradiso per runner e biker che la utilizzano per i loro allenamenti immersi nel verde.

Gran finale, quello del 13 ottobre con l’ottava edizione della Corsa da Re alla Reggia di Venaria e al Castello e Borgo Reale del Parco Naturale La Mandria. I runner potranno scegliere se correre la distanza di 10 chilometri, già compresa nell’iscrizione, oppure, con iscrizione separata, partecipare alla 21 chilometri o alla 30 chilometri con rilevamento del tempo al decimo km.

I percorsi, come da tradizione, partiranno dai Giardini della Reggia di Venaria per poi entrare nel Parco Naturale La Mandria, passare attraverso il Borgo Reale e il Castello della Mandria e le strade immerse nella natura del parco recintato più grande d’Europa, ed infine tornare nello scenografico proscenio del Gran Parterre Juvarriano della Reggia, con la Galleria Grande e le Scuderie Juvarriane a fare da grandiosa scenografia all’arrivo di migliaia di runner.

L’iscrizione alle quattro gare dà diritto a ricevere l’esclusiva maglia tecnica Diadora di partecipazione, il pacchetto foto di gara in tutte le tappe e i race gadget delle singole gare. Disputando almeno tre tappe su quattro si riceveranno anche la medaglia e la maglia tecnica Diadora da finisher; disputando tutte le tappe, l’inserimento nella classifica generale con la somma dei tempi delle quattro gare, con la possibilità, per i primi dieci uomini e le prime dieci donne, di essere premiati. È inoltre possibile iscriversi singolarmente alle tappe, senza però ricevere i benefit degli iscritti all’intera manifestazione né entrare in classifica generale cumulativa.

Tutte le informazioni, le modalità di iscrizione, i percorsi delle tappe e il regolamento sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione www.maratonareale.it.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium