/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | 30 aprile 2019, 16:32

Panatta incorona Torino: “Atp grande occasione, la città ha già dimostrato di essere grande con le Olimpiadi del 2006" [FOTO E VIDEO]

L’ex tennista in piazza San Carlo insieme a Graziani, Chechi e Lucchetta. “L’importante è che i bambini facciano sport e si divertano"

Panatta incorona Torino: “Atp grande occasione, la città ha già dimostrato di essere grande con le Olimpiadi del 2006" [FOTO E VIDEO]

Una grande festa di sport, con protagonisti quattro campioni del passato e centinaia di bambini, pronti a imparare i trucchi del mestiere. Un’assolata piazza San Carlo ha fatto da cornice all’evento “Un Campione per amico”, organizzato da Banca Generali, la più longeva manifestazione italiana a carattere sportivo-educativo giunta quest’anno alla ventesima edizione. Ospiti d’eccezione quattro leggende dello sport italiano: Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani e Jury Chechi.

“Non importa quale disciplina scelgano i bambini - ha detto Panatta, che poco prima aveva palleggiato con la sindaca Appendino (brava nonostante i tacchi alti) - l’essenziale è che facciano sport e si divertano”. Impossibile non parlare di Atp finals, “una grande opportunità per la città, sia dal punto di vista economico che dell’immagine. Torino farà bene - ha detto l’ex campione - e lo ha già dimostrato organizzando i giochi invernali del 2006. Qui, inoltre, c’è una struttura importante da quasi 15mila posti, il massimo sarebbe avere nel 2021 un italiano fra i primi otto”.

Richieste di autografi e selfie anche per Ciccio Graziani, indimenticato bomber dell’ultimo Torino scudettato. “Il derby è una partita importantissima, per noi tifosi granata la speranza è trovare una Juventus un po’ distaccata, ma sappiamo che non sarà così, anche i loro tifosi tengono molto a questa gara. Di certo il Toro ci arriva nel momento migliore, oggi è una squadra da Champions, sta bene fisicamente e psicologicamente”. Infine un ricordo per gli eroi morti a Superga, a pochi giorni dal 70° anniversario della tragedia aerea. “Per noi del Toro è un giorno di grande tristezza ma anche dell’orgoglio. Fare parte di questa società ti da la forza di guardare al futuro con grande entusiasmo, ricordo che quando giocavamo volevamo emulare quei calciatori leggendari”.

A Torino anche il “Signore degli anelli” della ginnastica italiana Jury Chechi. “Essere in questa piazza meravigliosa è bellissimo, ai bambini dico solo di divertirsi, purtroppo in Italia si fa poca attività fisica, oggi cercheremo di trasmettere la nostra passione”.

Infine l’ex pallavolista Andrea Lucchetta, indiscusso animatore del gruppo. “Eventi come questi permettono di incontrare in tutta Italia oltre 20 mila bambini all’anno, con la possibilità di avvicinarli allo sport. Se il bambino sorride vuol dire che si diverte. Un consiglio ai più giovani? Non abbattersi mai, imparare a resistere e cercare di stare sempre in movimento”.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium