/ Toro

Toro | 04 maggio 2019, 07:01

Un 4 maggio ricco di eventi per onorare gli Invincibili

Alle 10 la commemorazione al Cimitero Monumentale, officata da don Riccardo Robella. Alle 15.30 la messa in Duomo, alle 17 a Superga, di fronte alla lapide, capitan Belotti leggerà i nomi delle 31 vittime della tragedia aerea. Lunedì 6 il ricordo nella Sala Rossa del Comune

Un 4 maggio ricco di eventi per onorare gli Invincibili

Mentre in questi giorni è un fiorire di iniziative editoriali legate al 70esimo anniversario della scomparsa del Grande Torino, con l’uscita di libri e pubblicazioni, oltre a speciali televisivi e momenti di ricordo, sulle emittenti nazionali e sulle pay tv, per il 4 maggio la Città e il Torino FC hanno predisposto una serie di iniziative per ricordare gli Invincibili periti a Superga.

Si comincia alle ore 10, presso il Cimitero Monumentale (con ingresso da via Varano 35), dove avrà luogo la commemorazione ufficiale del Grande Torino con la benedizione da parte del cappellano granata, Don Riccardo Robella, dei sepolcri recentemente manotenuti a cura del Circolo Soci e la deposizione di corone commemorative. Annunciata la presenza di dirigenti, campioni del passato e figli e nipoti dei giocatori periti nella tragedia del 1949.

Dalle ore 11 alle 12.30 ci sarà la cerimonia organizzata dai tifosi granata, a cui parteciperanno anche i Senso unico, interpretando “Un giorno di pioggia” la canzone dedicata al Grande Torino, che hanno già suonato domenica sera all’Olimpico, nell’intervallo di Torino-Milan, con una coinvolgente coreografia del pubblico sulle tribune, con le luci di migliaia di telefonini che hanno illuminato lo stadio mentre risuonavano le note. Garantite anche le presenze di personaggi noti e tifosi comuni come i Tori seduti,  il Fan club granata in carrozzella, oltre alla delegazione del River Plate e del Benfica, società gemellate con il Torino.

Lo scultore Luciano Capellari sarà a disposizione dei visitatori presso la sua opera dedicata al Grande Torino, che si trova alle Edicole, dalle 11 alle 12.30. Nel pomeriggio, alle ore 15.30, stante la indisponibilità della Basilica di Superga (per lavori di manutenzione che non sono stati terminati in tempo utile), sarà il Duomo di Torino ad ospitare la Messa solenne in suffragio delle vittime.

Poi alle ore 17, alla stessa ora in cui avvenne il fatale schianto, ci sarà il momento di raccoglimento davanti alla lapide di Superga, con capitan Andrea Belotti che leggerà i nomi dei 31 tra calciatori, dirigenti, tecnici, giornalisti e membri dell'equipaggio che perirono nella sciagura aerea. Sarà il momento più coinvolgente e commovente dell'intera giornata.

Lunedì 6, infine, allo ore 11 in Sala Rossa l’omaggio del Comune: una cerimonia a capitan Mazzola e ai suoi compagni, con interventi della sindaca Chiara Appendino, del presidente del Consiglio comunale Francesco Sicari, del presidente granata Urbano Cairo e di Fraco Ossola, omonimo figlio del campione perito a Superga.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium