/ Basket

Che tempo fa

Cerca nel web

Basket | 08 maggio 2019, 06:00

Fiat Auxilium, crisi senza fine. Chiesti 8 punti di penalizzazione

Ieri l'incontro tra Appendino, Terzolo e Fiera: lunedì nuovo vertice, ma venerdì la Fip potrebbe infliggere il -8 richiesto dalla Comtec per irregolarità nei pagamenti Irpef e Inps, facendo precipitare la situazione

Fiat Auxilium, crisi senza fine. Chiesti 8 punti di penalizzazione

E’ una corsa ad ostacoli e insieme una corsa contro il tempo, quella che sta vedendo protagonista (in negativo) la Fiat Auxilium. Il basket rischia di sparire sotto la Mole, a poco più di un anno dalla storica vittoria in Coppa Italia.

Ieri, in serata, è arrivata una autentica mazzata: la Comtec, l'organismo di controllo sui bilanci delle società, ha chiesto 8 punti di penalizzazione per il campionato in corso e 2 per quello 2019/20, rilevando numerose irregolarità nei versamenti Irpef e Inps. Una decisione che suona come una autentica condanna, visto che significa retrocedere all'ultimo posto la formazione gialloblù.

Tutto questo è arrivato otto giorni dopo la decisione della Lega di escludere la società torinese dalla prossima serie A, per l’ingresso nella compagine azionaria del magnate Gerasimenko, già proprietario del club di Cantù, situazione ritenuta imcompatibile dalla “confndustria” della palla a spicchi, il club gialloblu ha chiesto aiuto alle istituzioni e nel pomeriggio di ieri la sindaca di Torino Chiara Appendino e l’assessore allo Sport, Roberto Finardi, hanno incontrato, a Palazzo Civico, Paolo Terzolo e Massimo Feira, dirigenti dell’Auxilium.

“La Sindaca e l’Assessore allo Sport hanno assicurato che l’Amministrazione comunale continuerà a seguire con attenzione l’evolversi della situazione - ha spiegato la nota ufficiale - considerando il valore per lo sport torinese di questa storica società che, dopo lungo tempo,  ha riportato il capoluogo piemontese ai vertici della pallacanestro italiana”.

L’Amministrazione ha garantito il suo impegno “nell’ambito delle proprie competenze istituzionali, a far sì che Torino possa continuare a essere rappresentata nel basket ai massimi livelli nazionali”. Tradotto, significa che non potranno essere certo soldi pubblici a salvare l’Auxilium, mentre in serata è diventata realtà una nuova possibile grana.

La Comtec (l’organo di controllo federale sui bilanci dei club) ha consegnato alla Federazione Pallacanestro un rapporto basato su un’indagine dell’Agenzia delle Entrate, secondo cui Torino ha commesso diverse irregolarità nell’adempimento dei pagamenti dei contributi Irpef e Inps, chiedendo 8 punti di penalizzazione. Se il Consiglio Federale di venerdì 10 maggio ratificherà questa sanzione, Torino sprofonderà in fondo alla classifica, andando incontro a una retrocessione che potrebbe far materializzare all’orizzonte lo spettro del fallimento.

L’amministratore delegato dell’Auxilium Massimo Feira si è limitato a ringraziare la sindaca Appendino: “E’ stata molto cortese e molto disponibile, ma non avevo dubbi, sul resto preferisco evitare ogni altro commento”, le sue parole. “Ora aspettiamo il consiglio federale di venerdì”. Poi lunedì 13 maggio, il giorno dopo l’ultima partita di campionato (che vedrà Torino ospitare al Palavela Pesaro) è previsto un nuovo incontro tra l’Amministrazione e i vertici dell’Auxilium.

Allora la situazione sarà più chiara. Si spera non disperata.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium