/ Golf

In Breve

Che tempo fa

Cerca nel web

Golf | 08 maggio 2019, 15:00

Cooking Challenge Cup di golf: la sfida più golosa si fa “green”

Torneo per appassionati sportivi, ma anche un momento per conoscere le eccellenze del territorio attraverso l’alta cucina

Cooking Challenge Cup di golf: la sfida più golosa si fa “green”

Si prepara alla sua terza edizione la Cooking Challenge Cup, il circuito di golf più divertente e goloso dell’anno, che porta sul terreno di gioco il binomio tra sport e alta cucina.

Un torneo diviso in sei giornate in alcuni fra i più rinomati circoli golfistici di Piemonte e Liguria, che ospiteranno come ogni anno non solo il torneo, ma anche una divertente sfida di cucina.
La Cooking Challenge Cup, infatti, non è soltanto un torneo per appassionati sportivi, ma è anche un momento per conoscere le eccellenze del territorio attraverso l’alta cucina.

Oltre alle gare con formula Stableford, durante le giornate della Cooking Challenge Cup verrà organizzata una sfida nella sfida, che vedrà battersi sul green, al termine del torneo di golf, lo chef del circolo golfistico che ospiterà la gara e il punto di riferimento della cucina Green torinese, lo chef Chiodi Latini del ristorante torinese Chiodi Latini New Food.
L’attenzione all’ambiente e alla natura è imprescindibile per uno sport che si svolge sul “green”.

Pertanto, il circuito si rinnova puntando a far conoscere una cucina innovativa, salutare ed ecosostenibile, attraverso la filosofia di Chiodi Latini New Food, i cui piatti rappresentano quella ricerca di benessere e sostenibilità indispensabile per il nostro futuro. Ma anche una valorizzazione del territorio, con la degustazione dei piatti degli chef dei circoli, che meglio esprimeranno i sapori ed i gusti della propria terra.

Sei appuntamenti sportivi, dunque, ma anche sei giornate divertenti per i partecipanti, giocatori e non, che saranno chiamati a scegliere lo chef e quindi i piatti vincitori, diventando veri giudici per un giorno.
In questo modo, la Cooking Challenge Cup anche quest’anno si trasforma in un momento per fare anche cultura sul tema dell’alimentazione, approfondendo la conoscenza con una cucina attenta al mondo vegetale, all’alimentazione naturale e alla cura e al rispetto delle materie prime che ci regala la terra.
 

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium