/ Basket

Basket | 10 maggio 2019, 08:59

Fiat Auxilium Basket: si arrende anche Terzolo. La fine è più vicina

Naufraga, prima ancora di proferire il primo vagito, il progetto “Una Mole di basket”

Fiat Auxilium Basket: si arrende anche Terzolo. La fine è più vicina

Le speranze di una “sopravvivenza” della Fiat Auxilium Torino sono davvero legate al più classico dei fievoli lumicini.

Atteso in giornata il verdetto sulla richiesta della Comtec di penalizzare la società di otto punti nel campionato in essere, che verrà esaminata domani dal Consiglio Federale per irregolarità nei versamenti Irpef e Inps relativamente ai bimestri marzo-aprile 2018, maggio-giugno 2018, settembre-ottobre 2018 e novembre-dicembre 2018, al centro di una presunta indagine della Procura che starebbe scavando nel dissesto economico-finanziario della Società, sarebbe in arrivo anche il colpo finale, quello verosimilmente “mortale”.

Da voci di corridoio si apprende infatti che Giovanni Paolo Terzolo, “inventore” della cordata “Una Mole di basket” nata espressamente per salvare la Fiat Auxilium, avrebbe annunciato – a malincuore – di aver compiuto un passo indietro, abbandonando di fatto l’impresa titanica che aveva sino ad oggi racimolato 125mila euro, riproponendosi di arrivare a 375mila il mese prossimo.

Un’impresa che, forse con un briciolo di leggerezza, aveva creduto di aver trovato in Dmitry Gerasimenko il suo uomo forte. IL trascinatore. L’uomo mandato dalla Provvidenza.

Il magnate ucraino, invece, più che il salvatore della Patria era stato invece il “padre” di tutti i problemi delle ultime settimane, sfociati nell’esclusione dell’Auxilium dal prossimo campionato voluto dall’assemblea di Lega,

Si riuscirà ad evitare la cancellazione della Fiat Auxilium – che la città ed i suoi tanti tifosi non meritano di certo - dal basket che conta? E, in caso di risposta negativa, qualcuno sarà chiamato a rispondere in solido di questo gran casino?

Nelle prossime settimane se ne saprà certamente di più, a partire dal pomeriggio odierno, quando arriverà la sentenza della Federazione.

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium