/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | 12 maggio 2019, 10:00

Juve: stasera la Roma, in settimana l'incontro Agnelli-Allegri. Il tecnico: "Ho in mente da sei mesi la nuova squadra"

Alle 20.30 bianconeri in campo nella capitale contro i giallorossi. Il mister livornese sulle voci relative al suo futuro: "Mi sta facendo divertire tutto quello che leggo".

Juve: stasera la Roma, in settimana l'incontro Agnelli-Allegri. Il tecnico: "Ho in mente da sei mesi la nuova squadra"

"Vi dico io che con il presidente ci vedremo in settimana. Quindi immagino che le domande siano finite qui: posso andare, giusto?". Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha voluto prendere in contropiede i giornalisti accorsi per la conferenza stampa alla vigilia di Roma-Juventus che, più che interessati alla sfida di questa sera all'Olimpico (ore 20.30, arbitro Davide Massa di Imperia), sono in attesa di capire se il futuro del tecnico livornese sarà ancora in bianconero.

"Mi sta facendo divertire tutto quello che leggo - ha proseguito Allegri - A volte mi chiedo: ma se in questi anni non fossi riuscito a portare a casa qualche trofeo, che cosa sarebbe successo? Forse mi avrebbero impalato da qualche parte. Comunque ci sono abituato e tutto questo fa parte del gioco, è giusto così. Io e Agnelli ci vedremo e parleremo a 360 gradi, come è sempre stato. Devo gratitudine a lui e alla società, ma non posso piacere a tutti e non mi piace piacere a tutti. Ronaldo ha detto che resterà al mille per cento, se me la sento di affermare lo stesso? Ho già detto al presidente che sarei rimasto, ora però dobbiamo parlare. Io ho in mente da sei mesi la nuova Juventus, ma devo prima incontrare Agnelli per vedere se siamo d'accordo. Poi bisognerà parlare delle cose tecniche".

In chiusura, una riflessione dell'allenatore campione d'Italia sui giocatori a sua disposizione:

"Abbiamo recuperato Alex Sandro, Bentancur, Dybala, Emre Can. Dybala? Non è vero che ha cambiato ruolo, ha sempre giocato nella stessa posizione: l’anno scorso aveva vicino Higuain e Mandzukic, quest’anno c’è Ronaldo che è un giocatore diverso. Cancelo? È migliorato da quando è arrivato, in fase di possesso qualità straordinarie. Bentancur? È cresciuto ma deve ancora migliorare in tante cose, per esempio negli inserimenti, nel tiro, negli assist. La Juve ha giocatori avanti con l’età ma anche giovani importanti. La rosa è miscelata bene: è una squadra che ha fatto tanti risultati pur essendo stata molto cambiata negli anni".

 

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi; Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko.

ALLENATORE: Claudio Ranieri.

 

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio, Barzagli, Chiellini, Spinazzola; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium