/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | 15 maggio 2019, 12:00

Nel tempio del golf Caterina Don arriva dodicesima

Per gli amanti del golf, in particolare del golf femminile, il mese di aprile 2019 ha segnato una svolta nella storia dello sport: per la prima volta si è svolto un torneo femminile all’Augusta National.

Nel tempio del golf Caterina Don arriva dodicesima

Per gli amanti del golf, in particolare del golf femminile, il mese di aprile 2019 ha segnato una svolta nella storia dello sport: per la prima volta si è svolto un torneo femminile all’Augusta National. Dal 3 al 6 aprile infatti 72 giocatrici dilettanti, tra le migliori al mondo se non le migliori in assoluto, si sono sfidate ad Augusta, in Georgia. Il golf italiano pare attraversare un momento d’oro: quattro partecipanti hanno rappresentato l’Italia, Virginia Elena Carta, Alessandra Fanali, Alessia Nobilio e la 18enne Caterina Don che si è classificata 12esima. Le azzurre sono state accompagnate dal tecnico Roberto Zappa. A primeggiare, la statunitense Jennifer Kupcho, numero 1 del ranking mondiale, che trionfa nell’albo d’oro dell’Augusta National Women’s Amateur Championship.

Augusta National: la gara

La Kupcho ha concluso con 206 (68 71 67, -10) colpi. Caterina Don ha ottenuto il 12esimo posto con 218 (73 72 73, +2) ed è tra le trenta concorrenti che possono dire di aver superato il taglio per entrare nell’Augusta National (par 72) dopo due giri al Champions Retreat Golf Club (par 72).  Ha iniziato al 21esimo posto ma ha recuperato nel secondo giro mantenendosi in posizione sull’Augusta National con due birdie e tre bogey per il 73 (+1). Alessia Nobilio è arrivata 21esima con 147 (76 71, +3) e out dopo lo spareggio con altre dieci concorrenti con lo stesso score; Alessandra Fanali ha ottenuto il 32esimo posto con 148 (70 78, +4) e Virginia Elena Carta il 52esimo con 153 (79 74, +9). La partecipazione delle quattro atlete all’Augusta National è un bel traguardo per il settore tecnico federale. Sembra che il movimento femminile stia ottenendo l’attenzione che merita da parte della FIG che avvierà quest’anno il Progetto “Golf è donna”. L’iniziativa vuole far crescere il numero delle giocatrici a golf promuovendo eventi ed iniziative nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022.

Cos’è il golf?  

Il golf è una disciplina affascinante, in cui contano molto le capacità di riflessione e di previsione del giocatore. Se vuoi approfondire la conoscenza del golf o stai meditando di approcciarti a questo sport, ci sono fonti, anche online, che offrono molte informazioni utili, come http://www.golfpiu.it. Intanto, vediamo insieme cos’è il golf in generale.

Si tratta di uno sport di precisione praticato in un campo aperto, coltivato a prato e attrezzato con una palla e dei bastoni. Bisogna colpire una pallina di plastica dura lungo un percorso che va da una piazzola di partenza detta “tee” fino alla buca della zona di arrivo, il “green”. La pallina viene colpita ripetutamente in base a delle regole, conquistando più buche, con dei bastoni da golf di vari forma, peso e dimensioni. Vince chi termina le buche previste, che di solito sono 18, con il numero minore di colpi (in tal caso si parla di gara a colpi) o chi conquista più buche (gara a buche).

Un po’ di storia

L’antenato del golf è forse il gioco “Paganica” degli antichi Romani: si praticava in campagna (il “pagus”) con bastoni e palle ed era diffuso anche presso i legionari nelle terre di confine dell’impero. In ogni caso, le vere origini sarebbero scozzesi: dalla Scozia, dove è sport nazionale, si sarebbe diffuso nelle isole britanniche e nel mondo. Lo storico Steven van Hengel, però, testimonia la presenza di un gioco chiamato “golf” nei Paesi Bassi dal 1297. Qui esisteva poi un altro gioco, il “kolven”, in cui con un bastone si colpiva una palla di circa un chilo per dirigerla verso due pioli conficcati a terra.

Il golf è molto popolare negli Stati Uniti, in Giappone e in Inghilterra. In Italia compare nel 1900. Entra nel programma olimpico nel 1900 e nel 1904; il 9 ottobre 2009 il Comitato Olimpico Internazionale ne decretò il rientro nel programma.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium