/ Altri sport

Altri sport | 17 maggio 2019, 06:02

Mirino d’argento per il Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che si laurea vicecampione italiano di tiro a segno

Secondo posto per i vigili sabaudi nella classifica generale dei campionati italiani ASPMI, raggiunto grazie a numerose medaglie individuali e collettive

Mirino d’argento per il Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che si laurea vicecampione italiano di tiro a segno

Ennesima, prestigiosa e meritata affermazione per il Settore Tiro del Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che, dopo il bronzo conquistato ai campionati italiani ASPMI di tiro dinamico, si laurea vicecampione nazionale nel tiro a segno, centrando il secondo gradino del podio in occasione della cinquantesima edizione della rassegna tricolore, andata in scena a Rimini e organizzata dal responsabile del Settore Tiro a Segno del locale gruppo sportivo di polizia municipale, Gian Luigi Corbelli.

I tiratori sabaudi hanno conteso sino all’ultimo bersaglio lo scudetto agli atleti di Rimini e Milano, riuscendo ad agguantare l’argento finale grazie alla prestazione delle squadre di pistola 10 metri (Fabrizio Balbo, Franco Grandi e Andrea Scialò), carabina 10 metri e carabina a terra (Cristina Bignami, Giovanni Lorenzo e Gabriele Lamberto).

Pioggia di medaglie, poi, a livello individuale, con gli allori di Cristina Bignami (oro nella carabina a terra categoria A e nella carabina 10 metri cat. A), Gabriele Lamberto (argento nella carabina libera tre posizioni e bronzo nella carabina a terra cat. A e nella carabina 10 metri cat. A), Giovanni Lorenzo (oro nella carabina libera tre posizioni Master e nella carabina 10 metri Master e bronzo nella carabina a terra Master), Fabrizio Balbo (oro nella pistola libera cat. B, nella pistola grosso calibro cat. B e nella pistola 10 metri Esordienti, argento nella pistola automatica cat. B e nella pistola standard cat. B), Franco Grandi (bronzo nella pistola libera Master, nella pistola automatica Master e nella pistola standard Master), Nunzia Fresolone (argento nella pistola sportiva cat. B), Giovanni Scarpetti (argento nella pistola automatica Master) e Andrea Scialò (argento nella pistola libera cat. A).

Piazzamenti di rilievo anche nelle singole graduatorie a squadre, dove si registrano 4 ori (carabina libera tre posizioni, carabina libera a terra, carabina 10 metri e pistola automatica), 3 argenti (pistola libera, pistola 10 metri uomini e pistola sportiva donne) e un bronzo (pistola standard).

Al termine della kermesse in landa romagnola, la responsabile del Settore Tiro del GSPM Torino, Loredana Tesoro, ha ripercorso mentalmente le emozioni vissute nelle giornate appena andate in archivio: “Desidero ringraziare il collega Gian Luigi Corbelli e tutti i suoi collaboratori per l’ottima organizzazione e la disponibilità dimostrata nei confronti di tutti gli atleti, sia per le attività sportive che per quelle ricreative. Particolarmente interessanti le visite alla fortezza di San Leo, al palazzo ducale di Urbino e al centro storico di Rimini. Infine, grazie soprattutto ai tiratori del GSPM Torino, che hanno sfoderato prestazioni eccellenti”.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium