/ Altri sport

Altri sport | 19 maggio 2019, 13:00

Youth Cup, due medaglie per Alessandro Paoli a Catez

Si è conclusa ieri a Catez (Slovenia) la prima tappa della manifestazione internazionale giovanile di tiro con l’arco che proseguirà con le prove di Bucarest e Madrid

Youth Cup, due medaglie per Alessandro Paoli a Catez

Si è conclusa ieri a Catez (Slovenia) la prima tappa della Youth Cup, manifestazione internazionale giovanile di tiro con l’arco che proseguirà con le prove di Bucarest e Madrid, città che dal 5 all’11 agosto ospiterà i Mondiali Giovanili. Tre arcieri piemontesi hanno vestito la maglia azzurra nei giorni scorsi: Alex Boggiatto (Ar.co. Arcieri Collegno), in gara nel compound Junior, Aiko Rolando (Arcieri Iuvenilia), impegnata nell’olimpico Allieve, e Alessandro Paoli (Arcieri Iuvenilia), argento individuale nell’olimpico Junior e bronzo nel mixed team. La prima delle due medaglie di Alessandro Paoli è arrivata oggi al termine della finale contro il tedesco Jonathan Vetter. L’azzurrino ha ceduto 6-4 dopo aver rimontanto in due occasioni un set di svantaggio (parziali 22-21 27-29 27-25 29-23 28-27). In precedenza Paoli aveva chiuso la qualifica in quinta posizione con 647 punti e nel tabellone degli scontri diretti aveva superato in serie il ceco Jiri Herak (6-0), lo sloveno Ziga Ravnikar (6-4), il compagno di nazionale Elia Biscardo (6-4) e il francese Lou Thiron (6-2).

 

L’arciere torinese è salito sul podio anche nel mixed team dell’olimpico Junior insieme a Karen Hervat; i due hanno vinto 6-0 la finale per il bronzo contro la Russia (Makhmmudova-Budaev), dopo aver sconfitto la Gran Bretagna (6-0) ai quarti e perso in semifinale con la Francia (5-3). Medaglia soltanto sfiorata, invece, nella prova a squadre, dove Alessandro Paoli, Elia Biscardo e Niccolò Lovo hanno chiuso al quarto posto cedendo 5-3 nella finalina contro la Russia (Budaev, Cheremiskin, Damashaev). Nei turni precedenti l’Italia aveva battuto 6-2 la Polonia (Filipowicz, Lazowski, Nescior) e perso 5-4 allo shoot off contro la Slovenia (Ravnikar, Podkrajsek, Bizian) in semifinale.

 

Il percorso di Aiko Rolando nella gara individuale si è interrotto agli ottavi (6-4 contro la tedesca Chiara-Jennifer Bleibel); Alex Boggiatto ha disputato un turno in più, superando 147-141 il danese Helge Volund Tommerholt e fermandosi ai quarti 147-147 (X-10) contro l’estone Robin Jaatma. Stop ai quarti anche per le Allieve dell’olimpico (Aiko Rolando, Ginevra Landi, Giulia Rossi), eliminate dall’Ucraina (Illiash, Shubkina, Zhuk), mentre gli Junior del compound (Alex Boggiatto, Valentino De Angeli e Luca Pinna) erano l’unica formazione in gara. La nazionale giovanile azzurra ha chiuso la prima tappa di Youth Cup con 2 ori, 2 argenti e 1 bronzo e con il terzo posto nel medagliere, alle spalle della Russia (3 ori, 3 argenti e 5 bronzi) e della Germania (3 ori, un argento).

G.T.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium