/ Atletica

Atletica | 21 maggio 2019, 18:00

10.000m in pista, oro per Cesarò e De Caro

A Monselice i due torinesi si laureano campioni italiani Under 23. Per De Caro arriva anche il minimo per gli Europei di categoria. Bronzo per Quazzola nella prova assoluta maschile

Dario De Caro e Michela Cesarò sul podio

Dario De Caro e Michela Cesarò sul podio

Condizioni meteo difficili a Monselice (PD) come in tutto il centro nord Italia. Ecco che così anche i Campionati Italiani dei 10.000 metri in pista subiscono gli effetti del clima difficile che nulla ha di primaverile: pioggia, più insistente durante la prova maschile, vento e temperatura al di sotto della media intorno ai 10°.

Ciò nonostante, il Piemonte porta a casa due medaglie d'oro, entrambe nella categoria promesse: merito di Michela Cesarò (Carabinieri), alla sua prima uscita sui 10.000 metri in pista, e Dario De Caro (CUS Torino). Altre analogie tra i due: entrambi torinesi, entrambi seguiti dal tecnico Gianni Crepaldi. Cesarò taglia il traguardo in 35:23.27 infliggendo oltre mezzo minuto di distacco alla seconda classificata tra le under 23, Gaia Colli (Atl. Valle Brembana). Nella classifica generale è sesta davanti a Sara Brogiato (Aeronautica), 7ma in 35:26.51.

Nella prova maschile, danneggiata da pioggia e bufera, De Caro chiude in 29:41.42 migliorando, nonostante il meteo, il proprio primato personale di 30:14.11 stabilito quest’anno a Milano. Il crono del torinese inoltre vale il pass per i Campionati Europei u23 di Gavle (SWE).
Terza piazza e medaglia di bronzo nella categoria assoluta per Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto) con 29:38.56 alle spalle del neo campione italiano Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) e di Nekagenet Crippa (Trieste Atletica), bravo quest’ultimo a respingere l’attacco del piemontese nel finale.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium