/ Sport invernali

Sport invernali | 26 maggio 2019, 11:00

Torino, Premio Montagnedoc 2019: premiazione dei migliori allenatori e skimen piemontesi di Coppa del Mondo

Il 4 giugno, a Palazzo Birago di Borgaro, in Via Carlo Alberto 16

Torino, Premio Montagnedoc 2019: premiazione dei migliori allenatori e skimen piemontesi di Coppa del Mondo

Il 4 giugno si assegna il premio Montagnedoc assegnato ai migliori allenatori e skimen piemontesi di Coppa del Mondo.

E’ noto a tutti che i maestri di sci piemontesi sono fra i migliori al mondo; l’Interski supporta e celebra questa categoria che da sempre è immagine di professionalità e di grande capacità tecnica e organizzativa.  
I maestri di sci piemontesi sono la punta di diamante di un settore, quello dello sci alpino, che produce movimento turistico e creando occupazione e importanti ricadute di immagine ed economiche alla nostra Regione.

Gli Allenatori. Premio Montagnedoc è un evento realizzato in collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte, Uncem, Arpiet, Camera di Commercio di Torino, Fisi, Associazioni Maestri, Università di Torino - Unito e Suism, Turismo Torino e provincia oltre all’Associazione dei Giornalisti Sciatori GIS che ogni anno indica i nomi dei vincitori del premio.

L’occasione di incontro diventa ogni anno motivo di riflessione e di confronto su alcuni temi di grande rilevanza e interesse legati al territorio montano in senso ampio (sviluppo tecnologico, istruzione, gestione delle risorse, alimentazione, produzioni agricole…), organizzato in collaborazione con gli assessorati della Regione Piemonte alla montagna e protezione civile, al lavoro e istruzione, all’agricoltura e all’ambiente e i Consorzi agricoli e le associazioni di categoria.
L’edizione 2019 affronta il tema della sicurezza in montagna, elemento che concentra interesse essenzialmente sulle società degli impianti; è nostra intenzione sviluppare gruppi di lavoro che vadano oltre e affrontino più in generale il tema della responsabilità soggettiva, purtroppo scarsamente presente in fase di interpretazione legislativa nel nostro paese. Questi i tavoli di lavoro:

  • La sicurezza sulle piste e in generale in ambiente montano infrastrutturato (impianti di risalita ecc).
  • La responsabilità oggettiva e soggettiva degli organizzatori in gare e competizioni in genere.
  • Attrezzature e materiali per la messa in sicurezza delle persone, siano essi atleti sia semplici praticanti
  • La messa in sicurezza della montagna: le opere strutturali, la manutenzione e le tecnologie per il controllo del territorio

Lo sviluppo dei temi sulla sicurezza in montagna è già stato oggetto di lavori preparatori e una proposta di ODG per il Consiglio Regionale che potrà essere elemento di base per la discussione nei gruppi che avranno basi legate a esperienze specifiche ma anche a problematiche generali.
I tavoli di lavoro saranno organizzati e orientati in collaborazione con rappresentanti delle istituzioni, della Camera di Commercio e le associazioni che compongono il comitato organizzatore Montagnedoc.
Le conclusioni verranno tratte dalle persone delegate dai gruppi in assemblea plenaria e diventeranno motivo di proposte di legge regionali e nazionali.

Programma della giornata

  • Ore 9.30 accredito e formazione gruppi
  • Ore 10.00 inizio lavori
  • Ore 11.15 chiusura lavori
  • Ore 11.30 relazioni dei gruppi di lavoro e dibattito
  • Ore 12.30 – 13.00 conclusioni
  • Ore 13.00 consegna premio Montagnedoc all’allenatore e skiman dell’anno

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium