/ Calcio Femminile

Calcio Femminile | 09 giugno 2019, 15:33

Esordio da favola per l’ItalJuve al Mondiale, Bonansea ribalta l’Australia

Le azzurre di Milena Bertolini vanno sotto nel primo tempo (rigore trasformato da Kerr in due tempi), ma nella ripresa confezionano la rimonta grazie a una doppietta della numero 11, già protagonista in bianconero

Esordio da favola per l’ItalJuve al Mondiale, Bonansea ribalta l’Australia

Il Mondiale femminile di calcio non poteva iniziare meglio per le azzurre, capaci di battere in rimonta la più quotata Auatralia (sesta nel ranking Fifa) grazie alle reti di Barbara Bonansea, l’attaccante con la maglia numero 11 già protagonista di una stagione da sogno con i colori bianconeri.

L’ItalJuve, insomma, ha bagnato il debutto di Valenciennes proseguendo sulla scia di quanto si era visto in campionato. E la Bonansea si è dimostrata la giocatrice in più: era già stata capace di andare a segno dopo meno di dieci minuti, al termine di una pregevole azione di contropiede, ma (dopo un consulto col Var) un fuorigioco millimetrico aveva strozzato il gola l’urlo che aveva liberato dopo la rete. Al 20’, invece, la capitana Sara Gama stende in area la Kerr, che dal dischetto va a segno in due tempi, malgrado la parata iniziale della Giuliani.

Sembra la fine del sogno, perché da lì in avanti l’Italia perde sicurezza, ma non la testa, andando al riposo sotto solo 1-0, evitando in un paio di situazioni di incassare la seconda rete che avrebbe forse chiuso i conti. Nella ripresa la nazionale guidata da Milena Bertolini rientra in campo pimpante e baldanzosa come in avvio, sfrutta un errore in disimpegno delle australiane per firmare l’1-1 con la Bonansea. Un altro fuorigioco nega il gol del sorpasso alla neo entrata Sabatino, ma quando sta per scoccare il quinto e ultimo minuto di recupero arriva lo stesso la seconda rete azzurra, firmata questa volta di testa dalla solita Bonansea.

“E’ stato un inizio da sogno”, ha detto nel dopo gara la match winner, seguita in Francia dal camper dei genitori. Ma adesso la campionessa della Juve e dell’Italia non vuole fermarsi qui: venerdì atto numero due di questo Mondiale contro la Giamaica.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium