/ Sport acquatici

Sport acquatici | 13 giugno 2019, 09:00

Cala il sipario sulla stagione 2018-2019 della Reale Mutua Torino '81 Iren, battuta ad Anzio

Sconfitta 13-5 che fa male, ma nulla intacca la soddisfazione per il percorso fatto nelle 22 partite di regular season e nelle due semifinali play-off

Cala il sipario sulla stagione 2018-2019 della Reale Mutua Torino '81 Iren, battuta ad Anzio

Cala il sipario sulla stagione 2018-2019 della Reale Mutua Torino '81 Iren. L'obiettivo prima di questa gara era quello di tornare a Torino per giocarsi Gara 3 e invece Azzi e compagni torneranno a casa con il ricordo di un campionato di serie A2 giocato ad altissimo livello.

Sicuramente, a caldo, questa sconfitta per 13-5 subìta in quel di Anzio contro il Latina Pallanuoto non sarà facile da smaltire, ma i ragazzi di coach Simone Aversa possono essere soddisfatti per il percorso che hanno fatto nelle 22 partite di regular season e nelle due semifinali play-off.

In questa trasferta laziale il punteggio penalizza fortemente i torinesi, ma ciò non toglie il meraviglioso percorso di crescita compiuto da questa squadra, in primis dai più giovani e soprattutto alla loro prima esperienza in serie A2. Questa stagione ha posto delle basi più che solide per riprovare la prossima stagione a recitare nuovamente un ruolo da protagonisti. Bisogna altresì fare i complimenti al Latina che, dopo aver espugnato per la prima volta in questo campionato la Piscina Monumentale, ha giocato un match pressoché perfetto tra le acque amiche della Piscina Comunale di Anzio. Eccezione fatta per il primo parziale, terminato sull'1-1 con reti di Goreta e Vuksanovic, le restanti frazioni hanno sempre visto prevalere i padroni di casa (4-1, 4-1 e 4-2).

Bravi i laziali anche a mandare a referto ben nove giocatori. Top scorer del match Goreta con quattro reti. A segno per i giallo-blu, oltre al già citato Vuksanovic, Audiberti (autore di due reti), Brancatello e Maffè.

Queste le parole di coach Simone Aversa al termine dell'ultimo match della stagione: "Spiace aver chiuso così una bellissima stagione, ma il bilancio non può che essere positivo. I nostri giovani ed esordienti nella categoria sono cresciuti tanto e abbiamo messo le nuove basi per il prossimo anno. C'è rammarico, ma più per aver perso Gara 1 in casa nostra.

In trasferta è sempre più dura ed è difficile fare pronostici. Latina si è dimostrata una grande squadra, organizzata e molto cinica sotto porta. Ci tengo a fare i complimenti ai miei ragazzi per la stagione disputata perché non era scontato arrivare a questo punto della stagione giocandoci l'accesso alle finali per tornare in serie A1.

Peccato per questo finale, ma siamo stati autori di una stagione strepitosa. La qualificazione alla finale non l'abbiamo persa oggi, ma in casa dove avremmo potuto fare meglio. C'è rammarico, ma consapevolezza di avere disputato una grande stagione. Siamo ottimisti per il futuro, anche grazie agli ottimi risultati ottenuti dalle nostre Giovanili: titolo di campioni regionali dall'Under 13 all'Under 20. La Torino '81 esce rafforzata da questa esperienza".

LATINA PALLANUOTO - REALE MUTUA TORINO '81 IREN 13-5 (1-1, 4-1, 4-1, 4-2)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Eiraudo, Cialdella, Azzi, Maffè 1, Oggero, Brancatello 1, Vuksanovic 1, Capobianco, Loiacono, Audiberti 2, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.

LATINA PALLANUOTO: Cappuccio, Tulli 1, De Bonis, Goreta 4, Gianni 1, Falco 1, Castello 1, Barberini 2, Lapenna 1, Priori 1, Di Rocco, Giugliano 1, Marini. Coach: Mirarchi.

ARBITRI:  Bianco L. - Zedda

NOTE: Superiorità numeriche: Latina 0/7 + un rigore, Torino '81 3/11.

Uscito per limite di falli Priori (Latina) nel quarto tempo.

Spettatori 200 circa.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium