/ Volley

Volley | 20 giugno 2019, 16:00

Mauro Chiappafreddo: “Sono pronto per questa nuova avventura, al CUS si respira aria di sport”

L’allenatore della serie A2 femminile del Barricalla Cus Torino Volley ha incontrato ieri gli organi di stampa

Mauro Chiappafreddo: “Sono pronto per questa nuova avventura, al CUS si respira aria di sport”

Ieri, mercoledì 19 giugno, è stato il giorno di Mauro Chiappafreddo. L’allenatore della serie A2 femminile del Barricalla Cus Torino Volley ha incontrato gli organi di stampa presso la sede del Centro Universitario Sportivo torinese. Tante le tematiche trattate: dalle motivazioni che l'hanno spinto a scegliere la realtà cussina, agli obiettivi per la prossima stagione, passando per la sua filosofia di intendere la pallavolo.

Umbro, nato il 5 giugno 1974 ad Amelia in provincia di Terni, Mauro Chiappafreddo ha avuto numerose esperienze nella massima serie e in A2: vice di Gianni Caprara nel 2009-2010 (all’allora Rebecchi Lupa Piacenza), l’anno successivo è diventato primo allenatore della stessa formazione. Da quegli anni tante le esperienze suddivise tra A1 e A2.

Nel 2011/2012 ha guidato il Biancoforno Volley Santa Croce in serie A2, nel 2012/2013 l’MC Carnaghi Villa Cortese in serie A1, nel 2013/2014 la Liu Jo Modena sempre in serie A1, nel 2014/2015 l’A2 del Volley Soverato, nel 2015/2016 e nel 2016/2017 è tornato nella massima serie alla guida della Savino del Bene Scandicci. Per lui anche un’esperienza come viceallenatore della nazionale greca nella stagione 2009/2010. Nel suo palmares la vittoria della Supercoppa Italiana, nel 2007, e di una Champions League, nel 2008, con la serie A1 della Despar Perugia, di cui è stato allenatore e poi viceallenatore per tre stagioni consecutive.

Nella passata stagione è stato il responsabile tecnico del Consorzio di pallavolo giovanile Mio Volley nel piacentino. Mauro Chiappafreddo ha studiato Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio all’Università degli Studi di Perugia.

Presentato anche un nuovo partner del Progetto AGON e della sezione volley, si tratta di Synesthesia Srl, azienda torinese che si occupa di sviluppo tecnologico a 360 gradi: pensa, idea, progetta, disegna, sviluppa e promuove soluzioni ad alto valore aggiunto a supporto di imprese di tutte le tipologie.

A prendere la parola per primo è stato il padrone di casa, il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D'Elicio: "Oggi è un giorno importante. Questa squadra ha intrapreso un bellissimo ciclo che ci ha portato dalla serie C alla serie A. Formazione e sport hanno portato grandi risultati e anche per la prossima stagione giocheremo in serie A2, in un campionato di altissimo livello. Abbiamo cercato e trovato un tecnico di altissimo livello. Mauro ha deciso di sposare in toto il nostro progetto, condividendo con noi la stessa idea di pallavolo. Siamo sicuri che sia stata la scelta giusta: il coach è attento anche e soprattutto alla crescita del settore giovanile e per noi è di fondamentale importanza dal momento che contiamo più di 600 atlete nella sezione pallavolo. Per il futuro mi sento tranquillo perché i nostri dirigenti stanno lavorando molto bene. Il CUS Torino, anno dopo anno, dovrà essere sempre di più la squadra che rappresenta tutto il sistema universitario torinese".

Poi è stata la volta del neo coach cussino Mauro Chiappafreddo: "In primis ci tengo a ringraziare tutti. Sono onorato di essere qui e non mi aspettavo un'accoglienza così calorosa e non posso fare altro che esserne grato. Al CUS Torino si respira aria di sport. Chi entra per la prima volta nel Centro Universitario Sportivo torinese sente, sin da subito, un'incredibile voglia di andare in palestra ad allenare e ad allenarsi. Con la società la pensiamo nello stesso modo sotto molti aspetti: uno su tutti la crescita personale delle atlete, non soltanto da un punto di vista sportivo. Lavorare in una società come questa, che rappresenta tutti i valori dello sport, penso sia uno stimolo incredibile. La mia vita professionale è basata su princìpi come quelli cussini, di conseguenza accettare questa opportunità è stato molto semplice. Sono orgoglioso di difendere questa maglia e ci metterò tutto me stesso. Mi definisco un artigiano della pallavolo, ci metto sempre buona fede e cuore. Ringrazio, dunque, tutti per avermi dato questa possibilità. Lotteremo tutti verso un unico obiettivo, saremo una squadra ambiziosa e sono felice di allenare una squadra in cui non ci sono prime donne. Vorremo giocare al massimo delle nostre potenzialità ogni partita e daremo sempre il 100%, dal primo pallone della stagione fino all'ultimo. Un ringraziamento speciale deve andare al Presidente che ha speso bellissime parole nei miei confronti. Sono entusiasta per questo nuovo inizio e chiudo con una frase che è un po' il mio motto: Io speriamo che me la cavo".

Anche il Direttore Generale cussino Andrea Ippolito ha voluto dare il benvenuto al nuovo coach: "Siamo felici di avere qui con noi oggi Mauro, un allenatore di grande livello, ma soprattutto una persona di larghe vedute. La nostra squadra è a posto grazie all'ottimo lavoro di Marco Rigato e di Davide Belluz. I nuovi innesti e i rinnovi di contratto verranno ufficializzati nelle prossime settimane. Per il momento posso dirvi che come secondo palleggio avremo la giovanissima classe 2002 Arianna Severin, rientrata dal prestito a Chieri. Lo staff di Mauro sarà composto da Fulvio Bonessa, Marco Gaspari e Omar Capuzzo. In questo senso abbiamo deciso di dare continuità al lavoro svolto. La rosa sarà molto giovane e le giocatrici saranno praticamente tutte universitarie, per dare coerenza e continuità al nostro progetto. Tante professioniste che sono passate dalla nostra realtà, una su tutte Alessia Lanzini, ci hanno detto di proseguire questo progetto perché siamo un'eccellenza sportiva, unica come modello in questa categoria, e meritiamo la serie A2. Chi viene al CUS Torino è consapevole di trovare un modello di sport unico in Italia".

A chiudere l'incontro è stato Riccardo Recalchi, Amministratore Delegato di Synesthesia, azienda che ha deciso di “sposare” per le prossime tre stagioni il Progetto AGON: "Synesthesia è una società giovane, si occupa di sviluppo software e innovazione. Il Progetto AGON e il progetto della sezione volley ci rappresentano totalmente. Synesthesia nasce con lo scopo di ricercare talenti e svilupparli e il CUS Torino si muove nella stessa direzione. Valori comuni ci hanno permesso di iniziare questo percorso insieme, fiduciosi che possa regalare grandi soddisfazioni. Contribuiremo alle borse di studio per gli studenti universitari per continuare a coltivare talenti. Siamo entusiasti di questo progetto e fiduciosi per il futuro".

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium