/ Sport invernali

Sport invernali | 22 giugno 2019, 21:40

Olimpiadi 2026, Appendino: "Se vincesse Milano/Cortina naturale valutare riutilizzo impianti Torino"

Lunedì a Losanna si svolgerà la 134° sessione del Cio, dove sarà votata chi tra il tandem lombardo/veneto e Stoccolma-Aare ospiterà i giochi invernali

Olimpiadi 2026, Appendino: "Se vincesse Milano/Cortina naturale valutare riutilizzo impianti Torino"

Torino e le sue valli sono disponibili a mettere a disposizioni gli impianti, qualora le Olimpiadi 2026 venissero assegnate a Milano/Cortina. A ribadirlo, tramite il suo sito ufficiale, è la sindaca Chiara Appendino, in vista della 134° sessione del Cio del 24 giugno. Lunedì a Losanna sarà votata chi tra il tandem lombardo/veneto e Stoccolma-Aare ospiterà i giochi invernali.

La prima cittadina, in vista dell’importante appuntamento in Svizzera, conferma nuovamente “che l’ipotesi di mettere a disposizione gli impianti in caso di assegnazione a Milano/Cortina era già stata prospettata diversi mesi fa. Nulla di nuovo, quindi”.

Appendino spiega poi come la commissione del Cio, “che ha esaminato le due candidature, circa un mese fa, ha effettuato alcuni rilievi riguardo la candidatura italiana relativi alla costruzione e ai budget per la gestione post-olimpica di alcuni impianti che sarebbero stati sottostimati”.

“Nel dossier che presentammo all’epoca, -continua la sindaca -era previsto, appunto, il riutilizzo di larga parte degli impianti già esistenti. Di conseguenza, in caso di assegnazione all’Italia, sarebbe naturale valutare l’opportunità di riutilizzarli, nell’ottica del recupero dell’esistente che è una linea guida dell’agenda 2020 del Cio e in quella del contenimento dei costi che dovrà essere una priorità assoluta per tutti”.

Appendino augura quindi in bocca al lupo per “lunedì ai colleghi Sala e Ghedina, ma anche a Zaia e Fontana e a tutto il team che ha seguito la candidatura”. “So quanto sia faticoso lavorare a un progetto ambizioso ma so anche che il duro lavoro può portare a grandi soddisfazioni” conclude la sindaca.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium