/ Calcio

Calcio | 01 luglio 2019, 07:30

DA RIVOLI E VOLPIANO AL TORINO - Massimo Bava, crescita no-stop: ora è il ds dei granata

1999-2019: viaggio tra vittorie nei dilettanti e professionisti. Dopo sette anni di settore giovanile granata Bava, conosciutissimo in Piemonte, è pronto per il grande salto

In 20 anni Bava dal dilettantismo al ruolo di ds del Torino in serie A

In 20 anni Bava dal dilettantismo al ruolo di ds del Torino in serie A

CRESCITA DAL BASSO VERSO L'ALTO

La storia di Massimo Bava, oggi ds del Torino in serie A

Massimo Bava, ieri e oggi. Ieri, storia del 1999: via Isonzo a Rivoli, il calcio dilettantistico di cui tanti hanno nostalgia, gli spalti gremiti, le sfide incandescenti con l'Alessandria, il Derthona e il Giaveno, un'Eccellenza vinta e una grande festa per il salto in serie D (> foto articolo Raimondi). Un Bava già dirigente di spicco dopo la carriera da calciatore e gli esordi nel Nizza Millefonti.

Oggi, storia del 2019: il ruolo di direttore sportivo nel Torino in serie A. Sono passati 20 anni e nessuno può dire a Bava di non essersi fatto le ossa.

Ha iniziato la sua carriera da dirigente nel calcio proprio 20 anni, precisamente nei dilettanti del Volpiano: nel 1998 arriva subito la promozione in serie D e nel 1999 c'è quella del Rivoli dove rimane fino al 2005. Poi passa al Canavese e anche qui è tripudio: storica C2. Il Cuneo (balzo in C1 nel 2011/2012) è la tappa prima della chiamata di Cairo nel 2012 per la guida del settore giovanile del Torino, un percorso che dura sette anni.

Per Bava una crescita lenta e continua, nuovi obiettivi all'orizzonte (c'è il via libera del Comune per il nuovo centro sportivo delle giovanili nell'area del Robaldo), una sinergia vera con Silvano Benedetti (responsabile della scuola calcio) e...tanti trofei: uno Scudetto Primavera, una Coppa Italia e due Supercoppe sempre con la Primavera, 6 finali in 7 stagioni, due titoli nazionali con la Berretti.

Dopo le dimissioni di Petrachi ora tocca a lui: Massimo Bava ha studiato e cavalcato il mercato dei giocatori dilettanti, semiprofessionisti, professionisti, di serie C e dei settori giovanili. Un Bava che in Piemonte, e non solo, è una vera e propria istituzione. Ora tocca a lui per il Toro 2019/2020 che, neanche troppo a sorpresa, disputerà i Preliminari di Europa League al posto del Milan...

 

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium