/ Altri sport

Altri sport | 08 luglio 2019, 15:00

Trofeo Pinocchio, il Veneto si conferma davanti a Lombardia e Lazio

I nomi dei piemontesi in gara

La rappresentativa piemontese (Foto Filippo Corsini/FITARCO)

La rappresentativa piemontese (Foto Filippo Corsini/FITARCO)

Il Veneto è la regione vincitrice della decima edizione del Trofeo Pinocchio - Finale Nazionale dei Giochi della Gioventù disputata a Venaria Reale. Veneto che al termine di una lunga mattinata di gare ha preceduto sul podio Lombardia e Lazio, confermando il titolo della passata stagione e scrivendo il proprio nome per la quinta volta nell’albo d’oro del Trofeo.

È stata una bellissima domenica di sole e di sport sul campo di via Cavallo a Venaria Reale, perfettamente allestito dalla società Sentiero Selvaggio, organizzatrice dell’evento in collaborazione con il comitato regionale FITARCO Piemonte e con il patrocinio della Città di Venaria Reale. Oltre 220 atleti si sono dati appuntamento nella cittadina alle porte di Torino, a breve distanza dal Parco La Mandria e all’ombra della celebre Reggia sabauda, ieri teatro della cerimonia di apertura.

 

Un fiume di ragazzi, con i loro tecnici e accompagnatori, nelle loro magliette colorate, hanno sfilato da piazza Vittorio Veneto a piazza della Repubblica lungo via Andrea Mensa, quindi sono entrati nel cortile della Reggia sulle note del Corpo Musicale Giuseppe Verdi di Venaria, con il Veneto campione in carica in testa e il Piemonte padrone di casa a chiudere. Antonella D’Afflitto, vicesindaco e assessore allo Sport del Comune di Venaria, Gianfranco Porqueddu, presidente del Coni regionale, e Mario Scarzella, presidente FITARCO, hanno augurato il personale in bocca al lupo ai giovani partecipanti, che dopo lo spettacolo d’acqua delle fontana si sono schierati per le foto di rito e si sono dati appuntamento sul campo di gara.

 

Campo che a partire da stamattina ha visto volare le frecce della finale nazionale dei Giochi della Gioventù, competizione storica istituita nel 1974 che assunse la denominazione Trofeo Pinocchio a partire dal 2010 in seguito all’accordo tra la Federazione e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi.

Secondo regolamento tutti gli arcieri impegnati hanno tirato 48 frecce, divisi nelle tre categorie - maschili e femminili - Ragazzi di seconda media (classe 2006), Ragazzi di prima media (classe 2007) e Giovanissimi (classi 2008-2010). Ognuno ha dato il meglio per ottenere il massimo punteggio individuale ma soprattutto per portare il maggior numero possibile di punti alla propria squadra.

 

20 le rappresentative regionali in gara, che al termine della competizione hanno applaudito il Veneto, campione con 5272 punti grazie alle prestazioni di Aurora Covre, Viviana Fabiano, Chiara Mutta, Luna Niero, Sofia Simoni, Jacopo. Boschin, Aaron Da Pos, Alex Dal Mas, Enrico De Simoi, Giulio Furlan, Keiran Shkora. Piazza d’onore per la Lombardia (5220 punti), terzo posto per il Lazio (5153). A seguire Friuli Venezia Giulia (5126), Piemonte (5123), Puglia (5083), Emilia Romagna (5080), Campania (4895), Calabria (4759), Toscana (4753), Umbria (4702), Abruzzo (4606), Liguria (4574), Sardegna (4539), Marche (4496), Sicilia (4267), Trentino (3713), Basilicata (3664), Bolzano (3208). A determinare la classifica per regioni è stata la somma dei punteggi dei componenti della singola regione.

 

Per quanto riguarda le graduatorie individuali, tra i Ragazzi di seconda media sono saliti sul podio Francesco Pernice (Sicilia, 469 punti), Lorenzo Aristei (Umbria, 466) e Aaron Da Pos (Veneto, 462). Tra le Ragazze di seconda media si sono invece spartite le medaglie Angelica Bonamici (Lazio, 460), Alisia Grande (Lazio, 457) e Luna Niero (Veneto, 455). I primi tre Ragazzi di prima media sono Andrea Falchetti (Umbria, 455), Riccardo Dilecce (Lombardia, 453) e Daniele Abrate (Piemonte, 451), mentre nell’analoga categoria Ragazze di prima media sono Martina Sona (Veneto, 458), Lea Fehervari (Piemonte, 448) e Anastasia Poerio Piterà (Calabria, 446). Alex Dal Mas (Veneto, 466), Enrico De Simoi (Veneto, 457) e Davide Monaco (Friuli Venezia Giulia, 453) hanno composto il podio Giovanissimi; Emma Tomasini (Friuli Venezia Giulia, 460), Roberta Caroleo (Calabria, 453), Chiara Mutta (Veneto, 453) si sono spartite le medaglie delle Giovanissime.

 

La decima edizione del Trofeo Pinocchio è così andata in archivio con le premiazioni e con gli applausi di tutti i presenti, a sottolineare lo spirito di amicizia e partecipazione della manifestazione, momento di confronto, crescita tecnica e umana per tantissimi giovani atleti. “Una gara che rappresenta un inizio di carriera per tutti voi, una gara dalla quale sono usciti campioni come Marco Galiazzo, Michele Frangilli e Mauro Nespoli” ha dichiarato il presidente FITARCO Mario Scarzella rivolto ai ragazzi, “l’augurio per tutti è arrivare dove sono arrivati loro, ma se vi impegnerete per raggiungere i loro risultati avrete vinto in ogni caso”.


 

Di seguito i componenti della rappresentativa regionale del Piemonte: Filippo Bottero (Sentiero Selvaggio), Alessandro Peracchione (Arcieri Compagnia degli Orsi) e Alessio Ieni (Arcieri Clarascum) tra i Ragazzi di seconda media; Kaede Marsili (Arcieri Varian), Anna Modolo (Arcieri Alpignano) e Marika Caruso (Sentiero Selvaggio) nell’analoga categoria femminile; Daniele Abrate (Arclub Fossano) e Lea Fehervari (Iuvenilia) tra le Ragazze di prima media; Fabio Chirco (Arclub Fossano), Giacomo Pino (DLF Alessandria), Elisa Tallarico (Arcieri Varian) e Beatrice Streri (Arclub Fossano) tra i Giovanissimi/e. Tecnici: Carmen Garetto, Gianluca Ruggiero, Edgardo Toti.

G.T.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium