/ Altri sport

Cerca nel web

Altri sport | 13 luglio 2019, 06:40

Andrea D'Amico ed i suoi top player bianconeri e granata

Uno dei procuratori sportivi più famosi in Italia.

Andrea D'Amico ed i suoi top player bianconeri e granata

Alessandro Del Piero, Sebastian Giovinco, Dino Baggio, Ignazio Abate, Fabio Cannavaro. Tutti giocatori che hanno lasciato un segno più o meno grande nella storia della Torino granata o bianconera. Ma cosa hanno in comune tutti questi calciatori? Di avere o aver avuto il supporto di uno dei procuratori sportivi più famosi in Italia.

Stiamo parlando di Andrea D'Amico, vero e proprio enfant prodige della categorie visto che nel 1990, a soli 26 anni, diventa uno dei più giovani agenti F.I.F.A. di sempre. Dopo aver un frequentato un master in Marketing e Business Administration successivo ad una Laurea di Giurisprudenza, D'Amico comincia la sua carriera ricca di successi nel 1988, collaborando con Claudio Pasqualin, altro nome di fondamentale importanza tra chi conosce la caratura dei procuratori sportivi.

Priprio D'Amico racconta all'Insider, l'inserto di Betway dedicato al calcio la giornata tipo di un procuratore sportivo tra telefonate, pubbliche relazioni, incontri dentro e fuori dal campo. Tenere i contatti con i suoi assistiti, gestire i rapporti con i direttori sportivi delle squadre, contattare aziende per le sponsorizzazioni, rilasciare dichiarazioni a TV, radio, giornali e siti Internet: tutto passa dal cellulare con cui D'Amico è facilmente rintracciabile in ogni parte del mondo.

Il procuratore infatti deve essere sempre pronto a partire praticamente per ogni destinazione del globo, ecco perché tra gli addetti ai lavori in gergo viene definito un professionista "globale". Recentemente proprio D'Amico è stato chiamato per concludere la trattativa per portare Daniele De Rossi al Boca Juniors ma in un recente passato ha gestito i trasferimenti del già citato Giovinco prima in Canada al Toronto e poi in Arabia Saudita all'Al-Hilal. Si è parlato a lungo del passaggio della "Pulce Atomica" in Medio Oriente visto che all'inizio del 2019, D'Amico è riuscito a strappare un accordo al proprietario della formazione della Saudi Professional League, il principe saudita Mohammed Bin Faisal, per un contratto quadriennale da 10 milioni di euro a stagione.

Non lontano, a Dubai negli Emirati Arabi, nel 2010, D'Amico ha pure curato l'ingaggio di Fabio Cannavaro alla squadra dell'Al-Ahli, tramutandosi così in un precursore dei trasferimenti di giocatori italiani in Asia, Cina compresa.

Con tutti questi viaggi ci sono problemi di jet lag per il cinquantacinquenne originario di Verona? Nemmeno per sogno: D'Amico ha dichiarato di saper scegliere strategicamente gli orari dei voli intercontinentali, dormire durante il tragitto ed essere pronto ai contatti vis-a-vis all'istante.

Andrea D'Amico è anche un fine opinionista radiofonico e televisivo dove appare sempre impeccabile ed elegantissimo. La sua grande esperienza nel mondo del calcio lo porta a rilasciare opinioni anche fuori dagli schemi e capaci di far discutere a lungo gli appassionati di pallone.

A tal riguardo, ha sorpreso la sua dichiarazione secondo cui Gonzalo Higuain, ad oggi ancora giocatore juventino a tutti gli effetti ma su cui le voci di mercato si susseguono senza sosta, sarebbe il terminale offensivo perfetto per l'impostazione di gioco data da Carlo Ancelotti al Napoli. Ovvio che il procuratore ha subito aggiunto che per il recente passato, vedere il Pipita di nuovo alle pendici del Vesuvio è praticamente impossibile.

D'Amico ha detto anche la sua sull'arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus. Il procuratore si dice certo che l'impatto dell'allenatore non sarà affatto negativo affermando che sembra ripetersi la stessa situazione vissuta all'inizio dell'era Allegri in bianconero.

Mentre stiamo scrivendo questo articolo, Andrea D'Amico è soprattutto concentrato sul riportare in Serie A un ex obiettivo di mercato della Juve. Stiamo parlando di Salvatore Bocchetti che dopo una lunga esperienza in Russia (con un breve rientro in Italia al Milan), ha rescisso il contratto con lo Spartak Mosca e manca davvero poco per trovare l'accordo con la neo promossa Verona.



Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium