/ Atletica

Atletica | 17 luglio 2019, 10:00

Supremazia mai vista prima dell’Azimut Atletica Canavesana ai Campionati piemontesi Assoluti su pista

Conquistate 25 medaglie di cui 12 assolute, 6 della categoria Promesse e 7 della categoria Junior

Supremazia mai vista prima dell’Azimut Atletica Canavesana ai Campionati piemontesi Assoluti su pista

I Campionati piemontesi Assoluti su pista hanno decretato una supremazia dell’Azimut Atletica Canavesana mai vista in precedenza. Conquistate 25 medaglie di cui 12 assolute, sei della categoria Promesse e  sette della categoria Junior. Tre le doppiette di Michela Arena nel mezzofondo, di Alberto Nardi nella velocità e di Laura Oberto sui 400 e nel lungo.

Partiamo da Oberto che reduce dalla trasferta di Coppa Europa in Portogallo si è espressa ancora ai massimi livelli dominando i 400 che non correva da tempo in 55:97. La rivarolese si è aggiudicata la gara di salto in lungo disputata in condizioni non agevoli con un miglior salto a 5,75 a pari merito della seconda classificata per miglior secondo balzo.

Una prova di carattere da parte dell’atleta allenata da Leonardo Bellan. Alberto Nardi, lasciati per una volta i 400, si è divertito nelle distanze brevi della velocità imponendosi sia sui 100 sia sui 200. Michela Arena ha dominato le due prove del mezzofondo veloce vincendo sia i 1500 sia gli 800 con due bei cambi di ritmo nel finale.

A completare il quadro delle vittorie assolute le sorelle Sara Borello sui 3000 siepi ed Ilary Borello nell’asta. Vittoria con il brivido per Federico Bevacqua sui 1500 per due centesimi in recupero negli ultimi metri. Si è dovuto impegnare per vincere i suoi primi 10.000 di marcia Giorgio Gueli partito subito in testa.

Il rientro di un avversario lo ha costretto a soffrire negli ultimi due chilometri ma il marciatore eporediese ha avuto la meglio con una decisiva progressione finale.

Rientro vincente dopo un infortunio per Lorenzo Pusceddu che si è aggiudicato la gara di salto in alto con la misura di 1,91. Per Giada Licandro vittoria a mani basse sui 5000 corsi ad andatura di controllo. Per i titoli Promesse da citare ancora Arena 800/1500, Nardi 100/200 e Sara Borello 3000 siepi/400 hs. Gli scudetti Junior portano la firma di Licandro 5000, Morini 400 hs, Novo 100/lungo, Berra 400, Pusceddu alto e Gueli marcia.

Risultati Donne, 100: 4. Federica Camerlo AF 12”99, 11. Giulia Maranini AF 13”86; 400: 1. Laura Oberto SF 55”97, 9. Erica Pegoraro 2a JF 1’06”04, 11. Sofia Cancila AF 1’09”10; 800: 1. Michela Arena 1a PF 2’15”48; 1500: 1. Arena 1a PF 4’44”16, 5. Giada Licandro 3a JF 4’53”79; 5000: 1. Licandro 1 JF 18’01”95; 3000 siepi: 1. Sara Borello 1a PF 11’21”88; 400 hs: 2. Sara Borello 1a PF 1’08”80, 6. Erica Morini 1a JF 1’23”84; asta: 1. Ilary Borello AF 2,90; lungo: 1. Oberto 5,75, 10. Camerlo 4,74, 12. Maranini 4,67; giavellotto: 2. Morini 2a JF 27,23

Risultati Uomini, 100: 1. Alberto Nardi 1° PM 11”10, 3. Massimiliano Fenocchio SM 11”23, 8. Marco Bertollo SM 11”57, 14. Lorenzo Amodeo 5° PM 11”98, 18. Mattia Bellato 2° JM 12”17, 21. Stefano Brescianini SM 12”44; 200: 1. Nardi 1° PM 22”05, 7. Lorenzo Novo 1° JM 23”09, 9. Bertollo 23”23,; 400: 5. Tommaso Berra 1° JM 51”10, 19. Alhousseny Kaba PM 54”36, 23. Francesco Sconza AM 57”15, 24. Edoardo Causin AM 58”21; 800: 11. Lorenzo Riva 3° JM 2’03”01, 25. Kaba 2’11”26; 1500: 1. Federico Bevacqua 1° JM 4’06”71; 3000 siepi: 3. Alessio Allazzetta AM 11’02”49; alto: 1. Lorenzo Pusceddu 1° JM 1,91; lungo: 6. Novo 1° JM 6,50, 8. Pusceddu 2° JM 6,43, 11. Spiezia 6,07, 16. Stefano Modafferi SM 5,60; giavellotto: 5. Stefano Lucco Castello 3° PM 46,61, 13. Roberto Dello Stritto SM50 31,23; marcia 10.000: 1. Giorgio Gueli 1° JM 46’51”61, 6. Luigi Gonella SM60 58’45”56, 7. Giorgio Padovani SM65 1h 04’48”29.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium