/ Volley

Volley | 23 luglio 2019, 16:03

Francesca Bosio e Chiara De Bortoli, dalle Universiadi alla Reale Mutua Fenera Chieri ’76

Coetanee del 1997, compiranno 22 anni fra pochi giorni: Chiara il 28 luglio, Francesca il 7 agosto

Francesca Bosio e Chiara De Bortoli, dalle Universiadi alla Reale Mutua Fenera Chieri ’76

Insieme a Elena Perinelli hanno difeso i colori dell’Italia nelle Universiadi, concluse con la conquista dell’argento. Insieme, difenderanno i colori biancoblù della Reale Mutua Fenera Chieri ’76 nella prossima stagione. Sono il libero Chiara De Bortoli e la palleggiatrice Francesca Bosio.

Coetanee del 1997, compiranno 22 anni fra pochi giorni: Chiara il 28 luglio, Francesca il 7 agosto. Le accomuna anche il fatto di avere già una lunga carriera alle spalle a dispetto della giovane età.
Francesca Bosio, milanese, ha disputato i primi campionati di B1 con Busto Arsizio e Novara, entrando rapidamente nel girone delle nazionali giovanili. Nel 2015-2016 la prima esperienza in A1, a Novara. Poi due anni a Filottrano, con la doppietta campionato-Coppa Italia in A2 e la successiva stagione in A1. Nel 2018-2019 è ancora in A1, con Cuneo.
La veneziava Chiara De Bortoli si è fatta le ossa a San Donà dal 2012 al 2015, anche lei arrivando ben presto nelle nazionali giovanili (con cui ha vinto un bronzo nel Mondiale del 2015). Nel 2015-2016 con Conegliano si è laureata campionessa d’Italia. Nelle ultime due stagioni ha militato nel Club Italia in A2 e in A1.

Sia Francesca Bosio sia Chiara De Bortoli si dicono felicissime di poter disputare la prossima stagione con la Reale Mutua Fenera Chieri ’76.
"Con Chieri gioco contro da quando sono piccola, mi è sempre sembrato un posto dove si sta molto bene, in più mi ha colpito positivamente l’attenzione che l’allenatore e la società hanno mostrato nei miei confronti – le prime parole della palleggiatrice – Il progetto è molto chiaro e solido. C’è tanta voglia di fare bene e di lavorare e mi rispecchio in questo: essendo giovane, ho tanta voglia di crescere».
«Ho scelto di venire a Chieri perché mi entusiasmava il progetto, sono sicura che ci potremmo togliere molte soddisfazioni – le fa eco il libero – Molti mi hanno parlato bene della società. Un altro punto a favore di Chieri è Giulio Bregoli, un allenatore che sa lavorare con le giovani: questo per me è molto importante".

Dell’esperienza delle Universiadi, entrambe le neo chieresi conservano un ottimo ricordo.
"Sono state una bella esperienza, poi aver avuto la possibilità di giocarle in casa è stato ancora più magico! – spiega Chiara – Noi prima di cominciare puntavamo ad una medaglia, speravamo ovviamente l’oro che purtroppo abbiamo perso per un soffio, si sa che le finali sono sempre difficili perché la tensione può fare brutti scherzi. Torniamo comunque a casa con un argento meritato e il ricordo di una bellissima esperienza che ho avuto la fortuna di trascorrere con compagne e staff fantastici!».
E Francesca: «Il gruppo che si è creato fra noi era molto bello e unito. Non è andata proprio come speravamo, ma è stato comunque il frutto del lavoro di due bei mesi. E’ stato bello anche lavorare con Chiara ed Elena che ritroverò a Chieri".

E le prossima stagione? Con che spirito Francesca e Chiara si preparano a viverla?
"Sarà di sicuro una stagione tosta – considera Francesca Bosio – Siamo una squadra molto giovane, l’obiettivo principale sarà salvarci. Dovremo lavorare tanto. Conosco già molte compagne e so che siamo tutte predisposte al lavoro. Per quanto riguarda me, so qual è il mio ruolo. Spero di crescere da tutti i punti di vista. Tutte le volte che sarò chiamata in causa cercherò di farmi trovare pronta per dare il mio contributo quando ce ne sarà bisogno".
"Per la prossima stagione punto a costruirmi sempre di più come giocatrice, punterò a migliorare nella costanza che è necessaria in un campionato così lungo e credo sia fondamentale per diventare un buon giocatore – sottolinea Chiara De Bortoli – Sono contenta che Chieri abbia deciso di darmi fiducia e mi impegnerò per disputare un campionato all’altezza delle loro aspettative".

R.T.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium